La spinta di Air France-Klm sul mercato italiano

“Il mercato italiano diventa ancora più strategico ora che abbiamo meno sinergie con Alitalia, quindi vogliamo fare di più con le nostre forze”, così Jérome Salemi, direttore di Air France Klm motiva le ragioni dell’incremento di attività in linea con quello del network globale.

Già nell’inverno in corso, da Roma la crescita dell’offerta è del 15% sia su Parigi sia su Amsterdam, mentre da altri scali come Bologna, Milano e Catania vengono mantenuti servizi precedentemente stagionali. In particolare resta l’operatività su Malpensa e dall’Emilia si arriva a 4 frequenze al giorno sui due hub del gruppo franco-olandese.

I dieci scali del Belpaese restano tutti alimentati da voli e le agenzie di viaggio vengono seguite “da una presenza sul territorio più marcata, con iniziative di fidelizzazione sulle pmi che mira a legare in un rapporto di fiducia le aziende alla distribuzione e alla compagnia aerea”, sottolinea Salemi. Con un meccanismo di premialità (buoni Amazon e gift importanti), Af-Klm spinge le adv a iscrivere i dipendenti delle aziende al programma Bluebiz. Rassicurando che “non daremo mai le tariffe speciali direttamente alle pmi”.

Più voli leisure con il Dreamliner

Mauritius e la Costa Rica (San José) da subito, Fortaleza da maggio 2018: con queste direttrici vacanziere la compagnia schiaccia l’acceleratore anche sul segmento leisure. L’Oceano Indiano è un asset di Klm, in collaborazione con Air Mauritius, e opera da Amsterdam, con il Dreamliner, tre volte alla settimana. Dal 31 ottobre decolla anche il collegamento diretto su San José (Costa Rica), sempre da Amsterdam, per proseguire fino a marzo, due volte alla settimana. Infine, in Brasile l’operazione vede anche il coinvolgimento della nuova compagnia “dei millennial”. Infatti, Fortaleza sarà collegata da Parigi ed Amsterdam sia da Joon sia da Klm. “La destinazione si sta riprendendo, infatti aumentiamo la capacità già nell’inverno: due volte al giorno da Parigi su San Paolo, più il servizio da Amsterdam, sempre giornaliero”. Lo scalo del Nordest diventa il terzo hub nel Paese, grazie all’alleanza con Gol. p.ba.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti