American Express: “I viaggi d’affari aumentano la produttività”

I viaggi d’affari contribuiscono a produrre benefici commerciali anche per le aziende italiane, che nel corso degli ultimi anni sono state sotto pressione e attente alla gestione delle spese. Diventa pertanto essenziale ottimizzare la produttività. E' quanto emerge da una recente ricerca American Express

Una buona gestione è la chiave per ottenere il massimo da un viaggio d'affari. La maggior parte dei professionisti italiani (84%) ritiene che una gestione accurata permette loro di essere più produttivi e di ottenere il massimo da un viaggio d'affari, mentre il 57% ammette che la mancata preparazione in vista degli incontri d'affari li rende significativamente meno produttivi. Di coloro che si preparano con anticipo prima di affrontare un viaggio d'affari, metà (50%) ha dichiarato di preparare abitualmente gli incontri e i materiali prima della partenza con largo anticipo. Inoltre, data la crescente importanza del business internazionale per le società italiane, poco meno della metà (49%) dei viaggiatori italiani diretti in Paesi mai visitati prima, ha dichiarato di essersi informato sulle abitudini e i costumi locali, mentre il 44% ha ricercato informazioni sulla situazione geopolitica ed economica locale.

Dal punto di vista logistico, i viaggiatori dichiarano che gli inconvenienti dell'ultimo minuto o i problemi tecnologici hanno impattato negativamente sulla loro produttività. I professionisti hanno evidenziato le principali cause che possono influire sulla produttività durante i viaggi d'affari, tra cui i ritardi dell'ultimo minuto che interessano più della metà (52%), seguiti da problemi di accesso ad internet o ad altre tecnologie (45%). Mentre alcuni sono preparati ad ottimizzare il loro tempo mentre sono in viaggio, i viaggiatori d'affari italiani, a differenza di tutte le altre nazioni analizzate, non hanno l’abitudine di effettuare il check-in in anticipo (38%) e non si assicurano di controllare la carica dei loro dispositivi prima della partenza (37%).

"In uno scenario di mercato in cui le società sono sempre più attive in ambito internazionale, questa ricerca conferma che i viaggi d’affari rappresentano un benefit ed un fattore positivo in grado di aumentare la produttività dei dipendenti contribuendo in maniera significativa alla crescita della redditività della aziende – afferma Carlo Liotti, vice president & general manager Italy & Spain – global commercial payments -. American Express grazie alla sua esperienza nel business travel è l’anello di congiunzione tra le aziende e gli operatori del settore travel, offrendo soluzioni efficienti e in grado di monitorare le spese di viaggio contribuendo al controllo dei costi. Non dimenticando l’esclusività dell’esperienza del viaggiatore, contribuendo al suo benessere”.

Tags:

Potrebbe interessarti