Oltremare francese: “Obiettivo informazione”

Una strategia a lungo termine per far conoscere al trade italiano le destinazioni dell’Oltremare francese. L’ha messa in campo Frédéric Meyer, direttore Italia e Grecia di Atout France. Martinica, le isole di Guadalupa, Tahiti e le sue isole, Nuova Caledonia e Réunion: sono queste le mete posizionate nei tre Oceani – Atlantico, Pacifico e Indiano – sulle quali l’ente vuole spingere.

“La strategia delle mete d’Oltremare si basa su tre punti – illustra Meyer -: il primo riguarda l’informazione verso la clientela, con l’obiettivo di far conoscere queste destinazioni e mostrare la loro diversità. L’informazione è diretta sia al pubblico che alle agenzie di viaggi, naturalmente. Il secondo aspetto è legato alla diversità dell’offerta. E’ come essere in Francia: stessa moneta, stesso sistema sanitario, stessi documenti identificativi come in Francia (a parte Tahiti e Nuova Caledonia dove è richiesto il passaporto, ndr). Infine la promozione, che viene fatta in stretta collaborazione con i tour operator Italiani e con le agenzie di viaggi”.

Ogni anno Atout France organizza e sponsorizza  per i tre oceani tre formazioni a rotazione con gli operatori specializzati che li programmano, “un training rivolto alle loro agenzie di viaggi fidelizzate – sottolinea il direttore -. I clienti necessitano di molti consigli e informazioni per decidere di  andare in queste località”.

“Quest’anno – conclude Meyer – abbiamo anche organizzato una conferenza stampa a Milano per sostenere ancora di più l’informazione verso il pubblico. In queste nostre iniziative facciamo intervenire i responsabili della promozione locali in modo che conoscano il nostro mercato e le sue particolarità”.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti