Situazione Balkan Express a Sharm

Questo il comunicato che abbiamo ricevuto dal tour operator: "Torniamo ad esprimere il nostro dispiacere in seguito agli avvenimenti che ci hanno coinvolto in questi giorni in merito alla programmazione Egitto – Sharm El Sheikh. Purtroppo ribadiamo che a causa della rottura dell’accordo commerciale unilateralmente decisa dal nostro fornitore in loco, sono stati compromessi i servizi prenotati per i clienti. Tale loro improvvisa decisione è apparsa sin da subito ingiustificatamente irremovibile nonostante le gravissime conseguenze ad essa legate. A tal proposito i nostri legali sono a lavoro per valutare l’esperimento di azioni di responsabilità nei confronti della Sun International per l’interruzione dei servizi avvenuta senza giustificato motivo, in spregio agli accordi in essere".

La nota prosegue: "Come già precedentemente comunicato, è operativa la polizza Filo Diretto Protection a garanzia dell’annullamento dei viaggi, la cui attivazione, contrariamente a quanto sostenuto da alcuni, sarà immediata e non richiede assolutamente la preventiva dichiarazione giudiziale di insolvenza del T.O.; la compagnia assicurativa provvederà, di concerto con noi, ad effettuare il rimborso del pacchetto turistico acquistato e non usufruito. Teniamo a precisare inoltre che tutt’ora solo venti nostri clienti soggiornano, volontariamente, in Egitto e sono costantemente in contatto e assistiti dal nostro ufficio customer care. Siamo incessantemente al lavoro con tutte le nostre energie per far fronte alla situazione di emergenza in corso e per cercare di fare tutto il possibile al fine di tutelare al meglio i nostri clienti che in questi anni ci hanno sempre dato fiducia".

Tags: ,

Potrebbe interessarti