EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

I prezzi alberghieri italiani del 2017 si sono stabiliti sui 93 euro per camera a notte, registrando un aumento del 2%. Venezia resta la città italiana più costosa  con 139 euro a soggiorno, lievemente in aumento rispetto la media di 136 euro dello scorso anno. Costi in aumento anche nel resto d’Europa dove le città più esclusive rimangono Londra e Zurigo con una media di 177 euro. A livello globale, New York si conferma in testa alla lista delle tariffe: una notte nella Grande Mela costa in media 250 euro.

E’ quanto emerge dalla consueta analisi in 150 destinazioni della piattaforma Hrs.

Italia: leggero aumento dei prezzi fino a una media di 93 euro a notte

Per quanto riguarda il Belpaese, gli aumenti più significativi si registrano nelle città di Mestre, che passa da una media 88 a 95 euro a notte (+8%), Napoli da 89 a 86 euro (+7,9%) e Torino (+5,3%). Incrementi del 3,9% anche nella capitale che arriva ad un prezzo medio di 106 euro. Venezia si conferma quella dai prezzi più alti (139 euro), subito seguita da Milano (116 euro) e Firenze (106 euro). Varese, pur registrando un rincaro del 2,6% si mantiene città più conveniente dove è possibile soggiornare con 79 euro mediamente.

Europa

L'interesse per la capitale inglese non sembra diminuire: con 177 euro a notte (+2,9 %), Londra ha raggiunto i prezzi di Zurigo (+1,7%). Il maggior incremento dei prezzi degli alberghi si registra però a Praga che, con un +12%, raggiunge una media a notte di 84 euro. Anche le città di Mosca (+10,3% – 96 euro) e Madrid (+10,1% – 109 euro) hanno registrato una crescita a doppia cifra. La metropoli europea più economica rimane invece Istanbul a 78 euro, ma rispetto al 2016 ha registrato una importante crescita del 4%. Unica città con prezzi in discesa è Oslo che passa da una media di 170 euro a 165 euro a notte (-2,9%).

A Toronto i prezzi degli hotel sono aumentati del 30,6%

New York ha compensato il calo dei prezzi nel 2016 e, come dicevamo, ora raggiunge una quotazione di 250 euro (+4,2%) per notte. Washington segue con 230 euro (+5,5%) al secondo posto. Il maggiore aumento si rileva a Toronto, che con una crescita del 30,6% registra un prezzo medio di 158 euro. “La ragione potrebbe essere la celebrazione del 150° anniversario dell'indipendenza del Canada, che si è festeggiato durante l’intero anno", spiegano da Hrs. Prezzi in netto calo a Seoul (- 25%), Kuala Lumpur (-20,3) e Rio de Janeiro (-19,8%).