India e Canada le novità di Karisma Travel

Sono India e Canada le novità di programmazione firmate Karisma Travelnet per l'anno in corso.  “Il Canada è stato finora il rimbalzo naturale dei viaggi negli Stati Uniti, ma ora ha una programmazione a sé con dieci itinerari diversi della durate dai 7 ai 15 giorni – ci dice Luca Manchi, general manager del tour operator romano -. Per quanto riguarda l'India, la destinazione è una novità assoluta che va a completare l'Oceania, l'Indocina, già da qualche anno nella nostra programmazione”.
Venti anni di attività il prossimo settembre, che saranno festeggiati con una serie di iniziative e sorprese per gli agenti di viaggio, Karisma Travelnet ha in atto una collaborazione con Air Canada sia per raggiungere Toronto dall'Italia che per volare successivamente dal Canada verso Cuba. “Per andare in India ci serviamo sia di Air India che di Alitalia – precisa Manchi -. Su questa meta siamo già operativi, mentre per il Canada, per questioni climatiche più consone, si attenderà l'esta-te per l'avvio degli itinerari”.

Qualche numero
Karisma ha chiuso il 2017 con un+5% di fatturato e con un +10% di marginalità. “E' stato un anno buono – sottolinea il manager -. E al 18 gennaio abbiamo ricevuto richieste di preventivi superiori al 50% rispetto allo stesso periodo del 2017. E' un buon segnale che auspichiamo possa proseguire nei prossimi mesi concretizzandosi in viaggi venduti”.
Karisma, che si rivolge a un pubblico medio-alto, ha come prima destinazione gli Usa con estensione ai Caraibi e a seguire la Thailandia. “La nostra eccellenza è il Sud Pacifico con le isole Fiji, Samoa, Cook, la Polinesia – dichiara Manchi -. Sono mete tradizionali per i viaggi di nozze, ma non solo: i viaggi esplorativi come la Nuova Caledonia, Tonga sono oggi molto apprezzati da quella clientela che ha visitato molti Paesi e che vuole fare nuove esperienze. Da non dimenticare le Hawaii, un'altra delle nostre destinazioni principali”.
Manchi sottolinea il valore del rapporto con le agenzie di viaggio. “Sono per noi di importanza vitale e diamo loro una over commission del 9% subito, oltre ad altri benefici commerciali in base al venduto. Le agenzie fidelizzate sono 850 a fronte delle 3.000 circa che ci richiedono preventivi. Vorrei precisare – conclude il manager – la professionalità, la competenza e pazienza del nostro booking nei confronti dell'intermediazione. Rientra nella nostra politica fornire in breve tempo i preventivi e venire incontro alle esigenze degli agenti di viaggio”.                              

Tags: ,

Potrebbe interessarti