Zucchetti cresce

Ricerca e sviluppo: sono i campi in cui si è cimentato Zucchetti Systema per assecondare la spinta al rinnovamento, che ha portato all’ampliamento dell’offerta con l’ingresso di due player dell’hospitality (vedi articolo pubblicato nel numero precedente di Guida Viaggi) e di Vertical Booking, che sarà integrato anche nella suite eAgency per tour operator, consentendo lo sfruttamento diretto dei canali online.
“Per il 2018 – dichiara Marco Montagni, responsabile commerciale Zucchetti Systema – l’obiettivo è di confermarsi la prima azienda italiana per fatturato software, primato che l’impresa detiene da oltre 11 anni in base alla classifica stilata da Idc sulle top 100 aziende It che operano in Italia”. Per quanto riguarda nello specifico il settore del turismo e dell’hospi- tality, Zucchetti mira a espandere ulteriormente la propria quota di mercato: “Ad oggi – sottolinea il manager – oltre 4.000 strutture tra agenzie, t.o., hotel e catene alberghiere utilizzano soluzioni Zucchetti per la gestione delle loro attività, dato che qualifica la software house come player di riferimento per numero di installazioni. L’intenzione è di espandersi in breve tempo anche all’estero, soprattutto in relazione alla fascia alta del mercato e al settore del business travel”. Il percorso di crescita dei software gestionali è sempre più orientato al servizio, oltre che alla completezza funzionale. Nel caso di Zucchetti, all’introduzione di business app per supportare il lavoro in mobilità, Montagni segnala “i sistemi di analisi dei dati sempre più avanzati, fino ad arrivare ad elementi di intelligenza artificiale per un supporto ai processi decisionali sempre più efficace”.
Sul tema caldo del tasso di adozione rispetto alle funzionalità dei software, il manager precisa che “la Suite eAgency è caratterizzata da un’ampia copertura funzionale: 16 moduli dell’area amministrazione e finanza, 23 moduli di front, middle e back office, oltre a 8 moduli per l’a-rea tour operator. Con l’obiettivo di offrire funzionalità sempre più estese, che vadano ben oltre le necessità tipicamente operative ed amministrative, fino all’automazione totale dei processi, aggiungiamo le componenti web based Infinity per l’area collaborativa, Crm, document ma- nagement, archiviazione sostitutiva”. La percentuale di redemption inerente la richiesta di strumenti evoluti  per la gestione di processi interni si attesa per Zucchetti “attorno al 26%, indice che fa capire  quanto la strada da percorrere sia ancora molta”, sostiene.
Cosa chiedono i clienti e quali obiettivi sentono come primari? “E’ in crescita – replica Montagni  – la richiesta di digitalizzazione dei processi non solo per velocizzarli, ma anche per introdurre un nuovo modo di lavorare basato sulla condivisione delle informazioni in tempo reale, all’interno e all’esterno dell’impre-sa. Non si può ormai prescindere da soluzioni informatiche che consentano il lavoro in mobilità, l’accesso ai dati da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento con la garanzia della massima sicurezza informatica”. Il Gruppo Zucchetti ha un fatturato atteso per il 2017 di 440 milioni di euro, con una crescita superiore al 7% rispetto all’anno precedente; conta oltre 150 mila clienti e una rete di 900 partner in Italia e 200 all’estero, che operano in 50 Paesi. Nel gruppo lavorano più di 3.500 persone, con 200 nuove assunzioni nell’ultimo anno.  

Tags: ,

Potrebbe interessarti