Liguria Together: promozione per far crescere il territorio

Previsioni positive per il 2018 di Liguria Together. Il Consorzio sta crescendo in modo significativo e ora conta su oltre una cinquantina di operatori. Si va dalle strutture ricettive ai ristoranti, dai tour operator alle agenzie di viaggio, al noleggio auto, alle guide e alle strutture specializzate nel wedding. “Il nostro gruppo oggi rappresenta un’importante realtà, siamo tanti associati con un intento comune, la promozione del territorio, salvaguardando il business. Abbiamo rappresentanti da Genova a La Spezia e anche dall’entroterra”, racconta a Guida Viaggi il presidente Francesco Andreoli. Liguria Together è tra i main partner di Discover Italy – Meeting Suisse & Europe, che si svolge a Sestri Levante il 23 febbraio. Da poco ha fatto il suo ingresso anche la Val d’Aveto. “In Liguria non c’è solo la costa, l’entroterra è una parte importante della proposta turistica e in questo senso abbiamo già preso contatti per altre adesioni”, aggiunge Andreoli. Tra le iniziative messe in campo per i prossimi mesi c’è  anche la partecipazione alle maggiori fiere di settore nazionali e internazionali. Nel 2019 Andreoli ha già in calendario la presenza ai principali eventi in Europa, come la Imex a Francoforte e la Itb di Berlino. “Inoltre quest’anno patrociniamo alcuni festival regionali, come il Campionato mondiale del Pesto a Genova e a fine marzo il Silent Wines organizzato dalla Fisar a Sestri Levante”. C’è molta attenzione al mercato globale del turismo, in linea con i flussi della regione, in primis mercato Usa, poi Russia ma si guarda anche all’Asia: “Cina, Giappone, Singapore e Taiwan sono per noi mercati in crescita, a cui guardiamo con interesse” dice ancora Andreoli. Per una migliore promozione, sono essenziali le alleanze sul territorio. Per questo Liguria Toge-ther ha stretto una partnership con il Consorzio West Liguria, così da unire le eccellenze di Levante e Ponente. Inoltre, insieme alla Regione, ha già in mente diverse attività: “C’è ancora un importante margine di crescita nella nostra regione, se si pensa a tutto il territorio e al fuori stagione. Per le strutture aperte tutto l’anno si possono ideare proposte specifiche. Su questo, come sul resto, continua la nostra collaborazione con la Regione Liguria, che incontreremo a breve per confermare nuove iniziative”, conclude il presidente. Per meglio segmentare la proposta, sono stati creati all’interno del Consorzio dei cluster di prodotto. I due principali sono Mice & Wedding, quest’ultimo guarda soprattutto al mercato straniero, e The Green World- Il Mondo Verde, che raggruppa gli operatori del turismo nella natura e soprattutto l’entroterra.        

Tags: , ,

Potrebbe interessarti