Uvet Retail su Valtur: “Lo stop ci toglie un po’ di scaffale”

Non è sicuramente una situazione gradevole da un punto di vista del turismo e in particolare in una fase di ripresa”. Così esordisce Ezio Birondi, presidente Uvet Retail, commentando la fase di stand by di Valtur.

“Attuamente stiamo facendo le riprotezioni di pratiche acquisite, nel senso che stiamo contattando i passeggeri per sensibilizzarli in merito. E questo ci comporta un certo “mal di pancia”. Sull’estate – prosegue –  le prenotazione cominciavano a muoversi e ora questo blocco ci distoglie dal lavoro ordinario”.

Per la parte Retail, il Gruppo Uvet ha prenotato 200 passeggeri con Valtur: “Ora il nostro compito è impegnativo, perché si tratta di creare disguidi proprio a quel cliente che prenota in anticipo e che ha dei desiderata definiti, ha esigenze specifiche e non vuole sorprese”.

Parla anche di un fattore destabilizzante, Birondi, “perché ci toglie un po’ di scaffale. Il prodotto Valtur faceva ormai parte di un’offerta consolidata. Dall’anno scorso anche Uvet aveva avuto ottime performance e quest’anno si verifica una mancata partenza”.

Poi aggiunge: “Non credo comunque al discorso che qualcuno si possa avvantaggiare di questa situazione. Questo è un fulmine a ciel sereno perché tocca un’azienda che ha alle spalle un azionista solido e serio. Questo ci lascia sgomenti. Evidentemente in gioco non c’è soltanto la solidità dell’azionista; la valutazione del business è più articolata e complicata”.

Sulla possibilità, in caso di concordato, di rientrare in gioco per l’acquisizione, Birondi dichiara: “Ne parlavamo con il presidente (Luca Patanè, ndr), ma in questo momento non è una priorità, anche se le antenne sono dritte e potenzialmente potrebbe essere interessante come operazione”.

Ora Uvet Retail, così come il resto della distribuzione, è in attesa di conoscere la prassi che l’operatore adotterà in merito alle riprotezioni. l.d.

Per approfondimenti sul tema a questo link le nostre notizie sulla Crisi Valtur 2018

 

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti