Il Gruppo Bluvacanze clusterizza i fornitori

Nuova politica commerciale per Bluvacanze. Si esprime attraverso una selezione di colori, sei in tutto, blu, verde, rosso, arancio, giallo e bianco a seconda dell’impegno commerciale che l’operatore ha deciso di sottoscrivere con il network. La strategia portata avanti dalla rete propone un modello di clusterizzazione degli operatori in base ai sei colori che varia sia per la parte commerciale sia per quella di attività di comarketing.

In questo modo "saranno i tour operator a scegliere in quale fascia di colore decideranno stare – afferma il direttore generale leisure del Gruppo Bluvacanze, Claudio Busca –. Così avremo una linea guida da seguire per poter indirizzare le vendite dando priorità a chi ci garantirà prodotto e marginalità”. Una politica che indica la strada, che deve dare serenità nelle scelte, portare marginalità e redditività, oltre a "dare priorità a chi investe nel network".

L’obiettivo? Creare un sistema di distribuzione organizzato che offra al cliente finale la possibilità di trovare un prodotto personalizzato a condizioni vantaggiose. “Il mercato cambia, così come le esigenze del consumatore per questo bisogna creare valore aggiunto ed esclusività – afferma Diego Borrelli, direzione commerciale del Gruppo Bluvacanze -. Il secondo obiettivo è veicolare le vendite attraverso il magazine Emozioni, che ha al suo interno una selezione delle strutture degli operatori partner a condizioni esclusive e con maggiore marginalità per le agenzie. Uno strumento che deve permetterci di fare la differenza – sottolinea il manager -. Sarà il nostro primo strumento di vendita per l’estate. Avere prodotto ed esclusive significa creare valore aggiunto e poterci distinguere dalla massa”. L'idea è che possa diventare una sorta di "diario di viaggio", in cui sono riportate le interviste ai t.o. "Abbiamo dato alle adv uno strumento tramite il quale possono proporsi in modo diverso. La nostra intenzione non è quella di prendere strutture in gestione diretta, ma avere del personale nostro in quelle strutture, fare numeri su quei prodotti darà una forza contrattuale diversa che può portare ad avere delle esclusive". Il target che è stato prefissato sono 20 milioni di euro da produrre con il magazine

Inoltre, il network mette a disposizione una serie di azioni di co-marketing in grado di raggiungere diverse tipologie di target, azioni congiunte sui social network, campagne di Crm personalizzate, eventi di formazione della BluAcademy. s.v.

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti