Con Swiss Urban Feeling alla scoperta delle città svizzere

Si chiama Swiss Urban Feeling la nuova campagna di Svizzera Turismo per scoprire le città svizzere in modo originale. L'Ente ha selezionato 9 testimonial e più di 120 esperienze per conoscere le città da una prospettiva diversa: quella di chi le frequenta abitualmente perché ci abita o perché qui viene a studiare e a lavorare.

Tra i consigli degli insider non mancano quelli legati alla gastronomia e al divertimento notturno al di fuori dei classici circuiti turistici. Il buon cibo, i prodotti a km 0 e la sperimentazione hanno conquistato definitivamente un ruolo da protagonista in Svizzera: "Da qualche anno stiamo lavorando anche su questo tipo di proposta, l'offerta enogastronomica può diventare una importante motivazione di viaggio" dice Armando Troncana, direttore di Svizzera Turismo in Italia.

Ed eccole alcune delle esperienze selezionate da Svizzera Turismo per il proprio viaggio. A Zurigo un ex consulente finanziario, Seri Wada, ha aperto un forno “in” nel quartiere di Zurich-West che produce croissant e baguette destinati a ristoranti e selezionate bar zurighesi. Fra le caffetterie, da lui consigliate, c’è il Vicafè Espresso Bar ispirato alle micro torrefazioni di Città del Capo. A Losanna vale la pena cenare alla Brasserie de Montbenon che serve i vini della “Selection L” sviluppati dall’enologa Tania Gfeller, responsabile dei 5 vigneti cittadini. A Friburgo si può visitare il Museo del birrificio Cardinal, accompagnati da un ex mastro birraio; a Berna si può invece pasteggiare a birra e piatti tipici all’Altes Tram Depot scoprendo i segreti di questo piccolo birrificio artigianale vicino al Parco degli Orsi. Da maggio sarà online su Svizzera.it la sezione Taste my Swiss Cities per scoprire proprio queste chicche con l’aiuto di guide locali.

Tags:

Potrebbe interessarti