Valtur, la travel industry in lizza per gestire le strutture

E' vicina l'aggiudicazione della gestione del Tanka Village ad Alpitour. Fonti di mercato assicurano che Club Med si sarebbe ritirato dalla trattativa con Antirion (il fondo che ha in portafoglio la struttura di Villasimius precedentemente affidata a Valtur) in quanto avrebbe escluso l'apertura del resort per l'estate 2018. Per rispettare gli standard del Tridente avrebbe dovuto sottoporsi ad un forte piano di ammodernamento. Troppo tempo, che non avrebbe garantito la riprotezione dei passeggeri già prenotati.

Buone notizie arrivano anche per le proprietà Cdp: i due resort di montagna, a Pila e Marilleva, più quello di Ostuni, in Puglia, saranno probabilmente affidati in gestione a Th Resorts anche se per la struttura pugliese è in lizza pure Nicolaus.

Il villaggio sull’isola di Favignana è d’interesse di Aeroviaggi, mentre il Garden Toscana potrebbe ri-entrare nel perimetro della società facente capo a Franjo Ljuljdjuraj che ha ceduto Valtur alla Investindustrial di Andrea Bonomi.

Infine, mentre il Garden Calabria opera indipendentemente, per le strutture di Simeri e Capo Rizzuto ancora non ci sono valide fonti che possano attribuirne una gestione per l’estate 2018. In Sicilia, il Portorosa con 258 camere, situato di fronte alle Eolie tra il Golfo di Milazzo e quello di Tindari, potrebbe rimanere chiuso. p.ba.-l.d.

L’aggiornamento continuo sui fatti di Valtur è a questo link

Tags: , , , , , , , ,

Potrebbe interessarti