Malta, turisti italiani al secondo posto

Auspica il sorpasso dei turisti italiani sugli inglesi, Claude Zammit Trevisan, responsabile dell'ente del Turismo di Malta in Italia, forte dei risultati ottenuti dalle presenze italiane nell'isola del miele. “Da tre anni l'Italia è il secondo mercato, posizione sempre più stretta a ridosso degli inglesi, che hanno considerato per anni l'isola una estensione del loro territorio. Ma il protettorato inglese si è concluso nel 1964, e dal 1974 Malta è una repubblica indipendente entrata nell'Unione nel 2004”.

Zammit ha evidenziato l'importanza dei corsi di inglesi seguiti non solo dagli studenti, ma dai manager. “Molti adulti vengono a Malta, unendo lo studio dell'inglese alla vacanza sull'isola. Ci sono corsi per tutti: da quelli per gli studenti a quelli altamente specializzati a seconda degli indirizzi richiesti. Un buon sistema per apprendere l'inglese in un contesto di vacanza”. 

L'Italia è collegata con Malta da Air Malta da Roma, Milano, Catania, Cagliari, Venezia, Palermo e Comiso. Molti sono i voli low cost assicurati da Ryanair che vola da Pescara, Bologna, Bari, Pisa, Bergamo, Treviso, Roma Ciampino e Napoli”. a.to.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti