Eilat e il deserto del Negev, il focus di Israele nel 2018

“Una crescita importante, quella registrata nel 2017 rispetto al 2016. Si tratta del +26% rispetto al 2016 e del +28% rispetto al 2015. Con questi risultati, l'Italia si posiziona al quarto posto tra i mercati europei per numeri di arrivi e all'ottavo posto a livello globale. Per il 2018, ci stiamo focalizzando sul deserto del Negev e su Eilat”. A parlare Avital Kotzer Adari, direttrice Ente Nazionale del Turismo di Israele, che ha sottolineato la forte collaborazione con i tour operator italiani, con i quali sono stati organizzati traning per gli agenti di viaggi su tutto il territorio nazionale per promuovere Israele e per fare conoscere nuovi luoghi da scoprire.

Il deserto del Negev è il nuovo focus di Israle insieme ad Eilat, la cittadina balneare sul mar Rosso. “Per la prima volta le entrate derivanti dal turismo incoming hanno superato la soglia di 4,6 mld di euro – ha sottolineato la manager – con la conseguente creazione di 25.000 nuovi posti di lavoro. Il grande interesse per Israele da parte dell'Italia è in crescita così come i pellegrinaggi verso Gerusalemme”.

Il 2018 è un anno importante per Israele, che festeggerà i 70 anni dalla fondazione dello Stato. Inoltre, quest'anno, tre tappe del Giro d'Italia si svolgeranno in Israele, con la prima tappa che partirà il 4 maggio da Gerusalemme. a.to.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti