Turkish Airlines volerà a Marrakech

Dopo aver aperto il collegamento su Samarcanda, in Uzbekisthan, e su Akaba in Giordania, Turkish Airlines inaugurerà un volo anche su Marrakech. A darne l’annuncio è stato Harun Basturk, sales senior vice president del vettore, che ieri sera a Roma, in occasione dei riconoscimenti attribuiti alle agenzie di viaggio che hanno meglio collaborato con Turkish nel 2017, ha detto: “Un volo su Marrakech è probabile a partire dal prossimo mese di novembre, se tutto va bene. Anche altre destinazioni ci vedono al lavoro, ma non posso svelare ancora troppi dettagli”.

“Sulla summer i risultati sono decisamente soddisfacenti, la domanda verso la Turchia e oltre la Turchia è buona – ha spiegato ancora Harun Basturk -. Sul primo trimestre 2018 siamo già ad un +8% e in generale abbiamo come obiettivo una crescita del 20% sull’anno in corso, al pari di quella registrata nel 2017. Il mercato italiano sta rispondendo bene soprattutto su destinazioni caratterizzate da turismo culturale, come il Nepal, l’India, Mombasa, Zanzibar, Bangkok e Singapore. Ma anche il business travel è molto performante, con un 20% di share sul traffico totale”.

59 anni sono trascorsi dal primo volo con cui Turkish Airlines ha collegato Roma ad Istanbul ed oggi i voli dall’Italia sono arrivati a 130 a settimana, da 8 scali (Roma – Milano – Venezia – Bologna – Napoli – Catania – Bari – Pisa). Il vettore vanta oggi un primato, quello di compagnia con il maggior numero di destinazioni servite al mondo (302) ed opera con una flotta di 328 aeromobili (media età 7.5 anni) che raggiungeranno quota 421 entro il 2023, data in cui il Paese sarà impegnato a festeggiare il centenario della Repubblica.

“Quest’anno la Turchia attende un incremento significativo di visitatori ed auspichiamo che gli italiani possano essere i più numerosi – il commento dell’ambasciatore turco in Italia Murat Salim Esenli – siamo convinti che solo il turismo sia in grado di sfatare i molti pregiudizi diffusi nell’immaginario collettivo internazionale”. a te.

Tags:

Potrebbe interessarti