Pagamenti elettronici: più formazione per la sicurezza

“Educazione sui pagamenti elettronici per dare sicurezza alle imprese turistiche e non solo e ai cittadini”. E’ l’obiettivo dell’Associazione Prestatori di Servizi di Pagamento- Apsp che sta realizzando un manuale “Stay digital, Pay digital” e organizza momenti di formazione e workshop per le aziende in Italia e nelle scuole con oltre 3000 studenti e famiglie.

Il mondo dei pagamenti digitali è molto vigilato ma è necessaria una corretta educazione e informazione finanziaria per tutta la filiera per una maggiore tranquillità di tutti, clienti in primis” dice a Guida Viaggi, il presidente Apsp Maurizio Pimpinella. L’hardware è sicuro e cioè i pos. Quello su cui sia Pimpinella sia Amedeo Lupinelli, country Manager Italia di 24 Solutions vogliono porre l’attenzione è l’aspetto di gestione dei dati nella filiera nel settore dei viaggi. “In Italia c’è tanto da fare, ci sono nuovi operatori e soluzioni più snelle ma i più a rischio sono certamente gli esercenti o merchant” aggiunge Lupinelli.

Ci sono buone pratiche che andrebbero seguite per evitare errori grossi come lasciare un numero di carta di credito incustodito sul bancone di un albergo, quando si prende la prenotazione di un cliente. “Bisogna cercare di formare e rendere compliance, cioè conformi, i back office delle agenzie. Alcune pratiche sono gestite per conto terzi, è questo crea un fattore di rischio nella gestione del dato bancario delicato. La certificazione deve essere end-to-end e coinvolgere tutti gli attori” spiega Pimpinella. 

Qui l'intervista video. Un approfondimento è contenuto nel prossimo numero di Guida Viaggi

Tags: , ,

Potrebbe interessarti