Il portale Booking Alto Adige vuole conquistare l’Italia

Quasi sette milioni di turisti trascorrono ogni anno le loro vacanze in Alto Adige. Con il passare del tempo però sono cambiate le esigenze e i desideri di coloro che frequentano l’Alto Adige, oltre che le modalità di prenotazione della vacanza stessa. Oggigiorno sono sempre di più i turisti che scelgono i colossi internazionali delle prenotazioni online attratti da tariffe e condizioni vantaggiose.

L’unione degli Albergatori e dei Pubblici Esercenti (Hgv) dell’Alto Adige ha saputo bene interpretare questa nuova esigenza del mercato turistico, dando vita ad un proprio portale di prenotazione, del tutto indipendente e strettamente legato al territorio. Dietro a questa intuizione si nasconde il motto: “Siamo noi i veri esperti dell’Alto Adige”, coloro che conoscono a fondo il territorio e quello che di meglio ha da offrire.

Il portale di prenotazione dell’Alto Adige è presente all’indirizzo web bookingaltoadige.com ed offre tutte le funzioni che gli utenti si aspettano da un sito di prenotazione online moderno ed intuitivo.

“Booking Alto Adige è tecnicamente all’avanguardia, pratico nell’utilizzo, sicuro e, cosa ancora più importante, trasparente per quanto riguarda i costi e le condizioni di prenotazione. Gli ospiti ricevono esattamente quello che prenotano sul sito, senza spese aggiuntive e spiacevoli sorprese che potrebbero rovinare l’attesa prima della vacanza”, ha evidenziato Manfred Pinzger, presidente dell’Hgv.

L’unione degli Albergatori e dei Pubblici Esercenti dell’Alto Adige, con la sua sede principale a Bolzano, vanta al momento 2.200 strutture sul proprio portale: “L’offerta è varia e spazia da camere private a pensioni, fino ad arrivare a hotel stellati di prima categoria. La possibilità di scelta rispecchia alla perfezione il panorama turistico dell’Alto Adige”, così Pinzger. Le strutture ricettive sono costantemente in contatto con il portale di prenotazione: “Conosciamo personalmente ogni albergatore che offre delle stanze sul nostro portale. Tra noi vi è un dialogo costante e un eccellente lavoro di squadra”.
Questo incide positivamente sulla qualità dell’offerta e, al tempo stesso, garantisce una serie di vantaggi: “Solo Booking Alto Adige ha la possibilità di offrire agli utenti esclusivi pacchetti vacanza a tema. Sul portale è possibile prenotare una vacanza all’insegna di vin brulè e castagne, che caratterizzano il tipico Törggelen altoatesino, ma anche pacchetti che ripercorrono il tema della vendemmia, oltre a quelli pensati per turisti alla ricerca di percorsi culturali, benessere e per quelli affamati d’avventura. Ad ogni stagione l’offerta dei pacchetti si rinnova”, spiega il presidente dell’Hgv. 

Nel 2017 tramite il portale Booking Alto Adige bookingaltoadige.com sono stati prenotati circa 347.000 pernottamenti, un numero in continua crescita. “Abbiamo osservato che i visitatori hanno ripetutamente espresso il desiderio di trovare un’alternativa locale e indipendente ai portali tradizionali che agiscono su scala mondiale”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti