Spiagge che chiudono, una tendenza che arriva anche in Spagna

Dopo Maya Bay, altre spiagge sono state chiuse per eccesso di turismo: secondo quanto riportano fonti di stampa estere, nel 2016 erano state chiuse Koh Yoong (nell'arcipelago di Phi Phi) e Koh Tachai (nel parco nazionale delle isole Similan). Sempre nel 2016 era stata chiusa la Playa del Amor in Messico a causa della grave degradazione dell'ecosistema marino per l'attracco di imbarcazioni, le immersioni massicce e i visitatori eccessivi.

Questo mese il presidente delle Filippine Duterte ha ordinato la chiusura per sei mesi dell'isola di Boracay, una delle principali destinazioni turistiche del Paese.

Anche in Spagna è stato imposto un numero limitato di visitatori verso determinate spiagge. Le persone che intendono visitare le Isole Cies, nella Ria de Vigo, devono disporre di un'autorizzazione "personalizzata e non trasferibile".

Il Dipartimento dell'Ambiente e Pianificazione territoriale ha annunciato l'avvio di questo nuovo sistema di accesso dopo i problemi di sovra-assorbimento rilevati in passato e che hanno comportato multe per le compagnie di navigazione.
Inoltre, nelle stagioni di punta viene attivato il Piano di conservazione per Playa de las Catedrales, a Ribadeo, che stabilisce un afflusso massimo di 4.812 persone al giorno.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti