Axa: entrano in agenzia i business advisor

Sempre più partner vicino e attento ai suoi clienti. E’ il percorso che intende compiere Axa Italia nel suo piano di trasformazione. In questa direttrice si inserisce il progetto innovativo dei business advisor, una rete di professionisti di riferimento, operanti in agenzia, per la protezione delle piccole e medie imprese. “Saranno in grado di fornire un servizio specialistico a 360° – spiega l’azienda -. Aiuteranno le agenzie a sviluppare le linee commerciali, pilastro chiave del piano strategico del gruppo”. Obiettivo è di arrivare a contare 120 professionisti entro fine anno e a 200 nel 2020. Cosa faranno questi consulenti? Si dedicheranno a sviluppare e gestire clienti di piccole e medie dimensioni, dai commerci di prossimità alle strutture produttive e di servizio più complesse, facendo leva sia su competenze tecniche acquisite durante un percorso di formazione innovativo dedicato, sia su un approccio di vendita consulenziale strutturato e sistematico.
Dopo un percorso di selezione caratterizzato da assessment evoluti, effettuati attraverso tecnologia digitale, i futuri specialisti avranno accesso ad un innovativo percorso di inserimento di un mese.
La figura dei business advisor completerà l’approccio specialistico di Axa, che può già contare su una rete di circa 400 welfare advisor, professionisti specializzati nelle soluzioni di welfare familiare, protezione, salute e risparmio, considerata un riferimento sul mercato per qualità ed efficacia.
“Il progetto business advisor rappresenta un ulteriore tassello dell’implementazione del piano strategico 2018-2020 ed è una tappa fondamentale del percorso di trasformazione della rete delle agenzie Axa”, ha dichiarato Domenico Martiello, chief distribution officer di Axa Italia.         

Tags: ,

Potrebbe interessarti