Estate 2018: “Il 35% degli italiani è pronto a partire”

Buone notizie, il 35% degli italiani è pronto a partire. "C'è voglia di spendere, che diventa voglia di viaggiare – rileva Albino Russo, direttore generale Ancc-Coop -. Per l'88% dei vacanzieri (+10%) c'è un'intenzione al viaggio. Una crescita doppia che premia le regioni meridionali", ha sottolineato il manager, presentando il sondaggio “Le vacanze degli italiani” a cura di italiani.coop, il portale di ricerca e analisi di Coop, per Robintur. "Oltre la metà del campione ha le idee abbastanza precise su dove andrà e sa che starà qualche giorno in più. Una voglia di vacanza – osserva il manager -, che si sposa con un'altra grande caratterizzazione degli italiani, 8 su 10 pensano di cambiare destinazione e a vincere è il mare. Il 50% farà questo tipo di vacanza". Tende e camper sono in forte crescita, "ma torna una voglia di comodità". 

Vince la voglia di novità, 8 vacanzieri su 10 vogliono cambiare meta. Si può quindi leggere alla luce di ciò il fatto che nelle previsioni di viaggio crescono mete come Emilia Romagna, Lazio e Liguria e Spagna, Grecia e Croazia. Risultano, invece, in calo destinazioni più blasonate in passato come Puglia, Sardegna e Campania e Maldive, Thailandia e Egitto. 

Per l'estate 2018 tre milioni e mezzo di italiani in più, rispetto al 2017, pensa di fare un viaggio. Nelle scelte c'è più Italia che estero (61% vs 39%), più mare che montagna, inoltre, il 2018 è alla riscoperta della natura. Infatti, le destinazioni immerse nella natura registrano un +13%.  

Come si inserisce in questo quadro il trend nelle adv Robintur Travel Group? La rete italiana di proprietà di Coop Alleanza 3.0, che conta 300 adv in tutta Italia, conferma l'andamento positivo. Il gruppo ha chiuso il 2017 con un volume d’affari diretto di 253 milioni di euro ed ha superato i 500 milioni con i ricavi indiretti. Un andamento in crescita di 10 milioni sul 2016, superiore alle attese sul perimetro consolidato che ha consentito di chiudere il bilancio in utile, anche riassorbendo i costi straordinari sostenuti con la riorganizzazione dello scorso anno.

"Siamo molto soddisfatti dell'anticipo di vendite importante da febbraio – commenta il direttore generale Claudio Passuti -, con un incremento del portafoglio partenze da giugno a settembre ed una forte crescita con agosto". Quanto alle mete il verdetto non lascia ombra di dubbio, "l'Italia è al primo posto, ma ci sono anche Spagna e Grecia". Tra i comportamenti di acquisto si allunga la durata della vacanza, indice di una maggiore disponibilità di spesa da parte dei consumatori.

Questo il trend, ma Robintur è soddisfatto anche del lavoro fatto, "riteniamo che il piano strategico sia stato centrato". s.v.  

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti