Airbnb-Booking.com: sfida per il trono della ricettività

E’ uno dei duelli più competitivi nel mondo del travel: Airbnb vs. Booking.com. Se la prima realtà ha da tempo raggiunto il primato incontrastato negli affitti di alloggi privati a scopi turistici, l’altra stravince nel campo delle prenotazioni alberghiere a livello globale. Le ricerche di Phocuswright raccontano già da qualche anno di come lo steccato tra i due territori vada via via assottigliandosi, con i viaggiatori che si muovono indifferentemente tra le due tipologie di offerta, ed oggi la profezia sta diventando realtà. Con quali effetti e con quali mosse nel prossimo futuro, in una sfida la cui posta in gioco – oltre 600 miliardi di dollari nel mercato globale degli alloggi – è tanto alta?

Gli elementi della sfida
L'analisi 2017 di Phocuswright su quasi 2,5 milioni di inserzioni di affitti online in tutta Europa ha dimostrato che Airbnb è davanti al suo rivale Booking.com in cinque mercati chiave: Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito.

“Minacce” reciproche
Così, se la politica di Booking.com è oggi quella di accelerare la sua crescita nel settore degli alloggi privati, Airbnb ha – per parte sua – aperto ufficialmente la sua piattaforma agli hotel indipendenti e ai boutique hotel, includendo nel progetto anche partnership con aziende di tecnologia alberghiera per facilitare la connettività. Entrambe le società mettono quindi in campo chiare “minacce strategiche” per l’altra – Airbnb con il suo modello di commissione dirompente per gli hotel e Booking.com con la sua straordinaria capacità di acquisire e convertire la domanda. Queste le prossime sfide: in che modo Booking.com potrà implementare la sua politica commissionale, rendendola più appetibile per gli albergatori insieme a un più rigido focus sulla prenotazione e la conferma immediata? E per parte sua, Airbnb sarà in grado di espandere il suo portfolio più strettamente alberghiero senza vedere diluito e intaccato il suo dominio sul suo core business?

Dare risposte a queste domande – alla presenza dei dirigenti dei due giganti della ricettività globale – sarà tra gli obiettivi di Phocuswright Europe 2018, evento che si terrà da domani 15 maggio e fino al 17 maggio ad Amsterdam, di cui Guida Viaggi è media partner. g.m.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti