Il duopolio europeo delle Ota

Il settore delle online travel agency in Europa è dominato da un duopolio: il Gruppo Priceline ed Expedia governano il mercato delle Ota che vale 64 miliardi di euro. Secondo Phocuswright e l’ultima Overview sui viaggi prenotati sul web, sono quattro le società responsabili dei tre quarti di tutti i ricavi delle Ota, ma le due sopra citate continuano a staccare il resto dei competitor in crescita e spesa, attraendo quasi i due terzi dei guadagni.

Quale futuro aspetta il travel online europeo, con queste premesse? Come si evolve il quadro competitivo? E se la capacità di investimento in marketing di Expedia e Priceline è più importante dell’intero volume di prenotazioni che può catturare una qualsiasi altra agenzia europea, quali opzioni strategiche ci possono essere?

E’ questa la domanda centrale di Phocuswright Europe che oggi ad Amsterdam accoglie i partecipanti: come i Davide dell’online possono competere con i moderni Golia? E cosa significa questo per i tour operator tradizionali e per i dettaglianti?

Tra gli speaker dell’evento che dura due giorni – oggi è il giorno dell’arrivo e del networking, mentre si entra nel vivo il 16 e il 17 maggio – ci sono i più grandi nomi della travel industry e del digitale. Da Best Western Italia a Airbnb, Amadeus, Booking.com, eDreams Odigeo, Google, Facebook, Hotelbeds in un’agenda fitta di panel e seminari.

Non mancherà il trasporto aereo, con focus sulla distribuzione della biglietteria “al punto di non ritorno”, dice il titolo di una delle tavole rotonde, alludendo a Ndc. Si parlerà anche di blockchain, di mercato asiatico, di futuro di pacchetti tutto compreso, di performance alberghiere in Europa con la presentazione di numerose ricerche in format snelli e molto concreti della durata di 35 minuti. p.ba.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti