Focus adv per Air Europa

Punta forte sul mercato italiano, Air Europa, confermando lo stretto legame con il canale agenziale e non dimostrando alcuna fretta di implementare lo standard Ndc, preferendo affidarsi – per il momento – alla solidità dei Gds. La conferma arriva direttamente da Robert Ajtai, country manager per l’Italia della compagnia aerea spagnola, che racconta a Guida Viaggi come l’Italia rappresenti “il nostro mercato chiave, sul quale abbiamo concentrato numerose azioni per quest’anno”. Tra le mosse già realizzate dal vettore, infatti, c’è “il raddoppio delle frequenze giornaliere per Madrid da quattro a otto. A gennaio abbiamo aggiunto un operativo giornaliero a Fiumicino arrivando a quota tre, mentre a marzo abbiamo inaugurato la rotta Venezia-Madrid con doppia frequenza giornaliera e, contemporaneamente, aggiunto un operativo a Milano Malpensa arrivando anche qui a tre voli giornalieri”. Ma non si tratta solo di collegare Italia e Spagna: “Grazie a questo raddoppio delle frequenze – continua il manager – possiamo offrire ai passeggeri un ampio ventaglio di connessioni verso le più belle destinazioni di America e Caraibi”.
Un’offerta, quella intercontinentale tra Europa e America Latina, che Air Europa sta continuando a sviluppare: “Lo scorso dicembre abbiamo inaugurato la rotta su Recife, terzo hub in Brasile insieme alle già presenti Salvador de Bahia e San Paolo; a gennaio, invece, abbiamo ampliato la connessione per l’Ecuador con un volo triangolare Madrid-Quito-Guayaquil, quest’ultima introdotta nel 2016. Quest’anno abbiamo in previsione l’implementazione delle frequenze su Montevideo e Asunciòn e l’apertura della rotta Madrid-Panama, prevista per fine anno”. 
Un network che coinvolge anche Ryanair, con l’accordo tra le due compagnie entrato nella sua seconda fase, che prevede “la vendita da parte della compagnia irlandese di voli lungo raggio verso destinazioni incluse nel nostro network attraverso l’hub di Madrid. E’ quindi possibile acqui- stare, sul sito di Ryanair, un Milano Malpensa-Buenos Aires con scalo a Madrid”, mentre in precedenza era possibile soltanto l’acquisto del Madrid-Buenos Aires.
Quanto ai canali di vendita, Ajtai conferma la centralità del canale agenziale, che “rimane il più importante per la compagnia: nel 2017 ha pesato per l’85% sul nostro fatturato. Continueremo a dialogare con le agenzie per sviluppare il mercato italiano, sul quale lavoriamo anche con numerosi t.o., assistiti sia dal nostro servizio booking che dal commerciale. Siamo molto felici della collaborazione, che ci sta portando tantissime soddisfazioni”.
Sulle novità tecnologiche che stanno coinvolgendo tutti i vettori, Air Europa si dimostra “conservatrice”: “Non abbiamo ancora sviluppato una policy sulle blockchain, né è attualmente previsto lo sviluppo della piattaforma Ndc – conclude Ajtai -. Air Europa rimane legata ai Gds, e recentemente è stato ridiscusso l’accordo con Amadeus”.  

Tags: ,

Potrebbe interessarti