Volotea: investitori privati statunitensi ed europei nell’azionariato

Volotea ha completato il processo di rafforzamento del suo azionariato, potenziandolo con cinque nuovi investitori che rafforzeranno la strategia aziendale del vettore e ne supporteranno la crescita futura.

Cinque società di private equity e family offices statunitensi (tra cui Elysium LLC e HRS Management) ed europei (tra cui Meridia Capital, Rijn Capital e Rocinante) sono entrati a far parte dell’azionariato di Volotea al fianco di Axis Participaciones Empresariales come investitori.
Carlos Muñoz, ceo e Fondatore di Volotea, e il core management della compagnia stanno aumentando i loro investimenti nel capitale aziendale, riconfermando il loro impegno nella crescita a lungo termine di Volotea.
I nuovi azionisti sostituiranno Ccmp e Corpfin che hanno sostenuto il lancio della compagnia nel 2011 e la sua crescita nelle 78 città in cui Volotea attualmente opera. I nuovi investitori supporteranno Volotea nella sua continua crescita ed espansione, autofinanziata dal 2014.

“Abbiamo raggiunto un traguardo importantissimo nella giovane vita di Volotea. Siamo lieti di dare il benvenuto a nuovi, forti azionisti di lungo periodo che contribuiranno a finanziare la strategia aziendale e l’enorme potenziale di crescita di Volotea che punta a incrementare sempre di più le connessioni fra le città europee di medie e piccole dimensioni. Inoltre, ringraziamo Ccmp e Corpfin per il loro supporto a Volotea nel corso di questi anni”, ha dichiarato Carlos Muñoz, ceo e Fondatore di Volotea.

Volotea è stata assistita da Morgan Stanley e Pérez-Llorca in questa operazione. La compagnia ha raggiunto il traguardo dei 15 milioni di passeggeri trasportati dal suo primo volo nel 2012, totalizzando più di 4,8 milioni di passeggeri nel 2017. Nel 2018 ha aperto 58 nuove rotte per un totale di 293 collegamenti in 78 medie e piccole destinazioni europee in 13 Paesi. La stima per il 2018 è di trasportare tra i 5,7 e i 6 milioni di passeggeri.

Volotea ha al momento 12 basi operative, un organico di 875 dipendenti e creerà altri 250 nuovi posti di lavoro nel 2018 per capitalizzare la sua crescita. Opera nel suo network di destinazioni con una flotta di 32 aeromobili, tra cui Boeing 717 e Airbus A319. 

Tags: ,

Potrebbe interessarti