Emirates attera ad Auckland via Bali

Emirates ha lanciato un nuovo servizio giornaliero da Dubai ad Auckland via Bali, rispecchiando un maggiore interesse verso la destinazione indonesiana e migliorando il collegamento con la Nuova Zelanda.

Il nuovo servizio offre ai viaggiatori di tutto il mondo un totale di tre servizi giornalieri per la Nuova Zelanda, completando il servizio giornaliero A380, senza scalo, tra Dubai e Auckland e l'attuale servizio A380 giornaliero tra Dubai e Christchurch via Sydney. I viaggiatori potranno ora scegliere tra tre servizi giornalieri, in estate, tra Dubai e Bali (Emirates effettuerà il doppio servizio giornaliero a Denpasar dal 28 ottobre 2018, in base agli orari invernali, ndr), in quanto il nuovo volo si aggiunge ai due servizi giornalieri esistenti, attualmente operati da un Boeing 777-300ER, configurato in due classi.

Il nuovo volo Emirates Dubai-Bali-Auckland offre l'unico servizio giornaliero, continuo per tutto l'anno, tra Auckland e Bali, offrendo ai passeggeri l'opportunità di visitare, e/o fare scalo, in una delle isole più famose dell’Indonesia. La compagnia aerea opera un 777-300ER sulla rotta, che offre otto suite in First Class, 42 posti in Business Class e 304 posti in Economy Class. Il nuovo servizio sarà, inoltre, il primo volo Emirates verso Bali a offrire ai passeggeri le nuove suite di First Class della compagnia.

 

Tim Clark, presidente Emirates, ha dichiarato: "Mercati come il Regno Unito, l'Europa e il Medio Oriente hanno tutti risposto con interesse alla nuova opzione offerta da noi per aprire questa rotta. Agli occhi dei nostri clienti, Bali e Auckland sono entrambe destinazioni desiderabili."

Dalla Nuova Zelanda, il maggior interesse per la nuova rotta proviene da turisti di tutte le età, tra cui i visitatori che cercano di esplorare il lato culturale della destinazione e i surfisti, desiderosi di provare le onde di Bali. Il turismo dovrebbe anche suscitare un forte interesse dall'Indonesia alla Nuova Zelanda, così come i viaggi di studenti che frequentano istituti di formazione come l'Università Aut – che l'anno scorso ha aperto un Centro Indonesia – e l'Università di Auckland che gode di un alto ranking internazionale. Il numero di studenti indonesiani che frequentano corsi in Nuova Zelanda è cresciuto del 20% lo scorso anno.

 

Con le sue montagne, le spiagge e l'attrattiva culturale, Bali ha accolto oltre 4,5 milioni di arrivi di turisti stranieri nel 2016, tra cui oltre 40.500 neozelandesi. Il nuovo servizio di Emirates aumenterà la connettività globale di Bali, stimolando ulteriormente la crescita economica e turistica dell'isola.

 

Tags:

Potrebbe interessarti