Nicolaus nel programma Elite di Borsa Italiana

Il Gruppo Nicolaus, che ha chiuso il 2017 con un fatturato di 80 mln ed un Ebitda del 5,5%, ha fatto il suo ingresso in Elite, programma internazionale del London Stock Exchange, nato in Borsa Italiana in collaborazione con Confindustria e dedicato alle imprese ad alto potenziale di crescita.

L’azienda con sede a Ostuni, fondata nel 2003 dai fratelli Giuseppe e Roberto Pagliara, figura nel gruppo delle 30 nuove società selezionate, grazie alla partnership con Intesa Sanpaolo attraverso Mediocredito Italiano, per far parte della community Elite creata con la finalità di offrire, anche mediante l’accesso a una lounge esclusiva, un servizio di formazione e tutoring alle imprese desiderose di avviare un percorso di sviluppo organizzativo e manageriale.

Il fatturato aggregato delle 30 nuove aziende è pari a 1,5 miliardi di euro e oltre 10.000 le risorse umane coinvolte complessivamente da tutte le realtà. Con le new entry Elite raggiunge la quota di 890 società, di cui 552 italiane.

“Siamo venuti a conoscenza del programma Elite attraverso Banca Intesa che ci ha consigliati e ha organizzato un modulo per i suoi migliori clienti. La possibilità di entrare a far parte di un programma così importante, oltre che un onore, rappresenta un importante riconoscimento del processo di crescita che il Gruppo Nicolaus è stato capace di esprimere. Unitamente ai requisiti economici che richiedono caratteristiche precise come un risultato operativo superiore al 5% del fatturato, per poter avere accesso a questa opportunità è necessario essere in possesso di criteri qualitativi chiaramente definiti – afferma Giuseppe Pagliara, ceo Nicolaus – quali un business ambizioso e di alta qualità, un track record di risultati positivi, un management con alta credibilità, un posizionamento competitivo solido, un progetto di crescita convincente e la motivazione ad affrontare cambi culturali, organizzativi e manageriali eventualmente necessari per accedere a finanziamenti di lungo periodo”.

“L’ingresso nella community di Elite è cruciale per il progetto di evoluzione già avviato autonomamente da Nicolaus che non può prescindere da un approccio strategico al cambiamento culturale e organizzativo – sottolinea Giuseppe Tanzarella, cfo Nicolaus -. Grazie a questa lounge esclusiva potremo disporre di una guida per portare avanti con successo il nostro piano di sviluppo e potenziare le competenze organizzative, industriali e finanziarie, utili a intraprendere in modo efficace nuove attività anche su scala internazionale. I training mirati ci permetteranno di fare nostri strumenti sempre più complessi e acquisire nuovi protocolli di governance, connotati dall’eccellenza, che avranno una ricaduta più che positiva su tutti i comparti dell’azienda e sui nostri portatori di interessi".

Ad illustrare il senso del programma Elite è Luca Peyrano, ceo di Elite. “Elite rafforza ulteriormente il rapporto con il sistema bancario siglando questa partnership con un grande gruppo come Intesa Sanpaolo attraverso Mediocredito Italiano – sottolinea il manager -. Le nuove società che entrano oggi nella community internazionale di Elite rappresentano tanti settori di eccellenza del tessuto imprenditoriale del Paese. Abbiamo lanciato Elite convinti che favorire la crescita delle aziende più ambiziose significhi generare innovazione, aggregazione, occupazione e capacità di avere un impatto concreto sull'economia reale. Anche grazie alla collaborazione con Confindustria, Elite è sempre più un punto di riferimento per le società d'eccellenza che attraverso questa piattaforma acquisiranno tutti gli strumenti per valutare l'accesso ai capitali per la crescita anche grazie al rapporto privilegiato con il proprio partner bancario”.

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti