Non solo posti auto, il parking si fa globale

Diversificazione dell’offerta, più servizi e focus sulle adv perché considerino sempre più il servizio parking come ancillary dalla quale non prescindere nel progettare un viaggio. E’ questo lo stato dell’arte del settore dei parking, che diventa sempre più globale. E’ il caso di Via Milano Parking, gestore dei parcheggi ufficiali di Linate, Malpensa e Orio al Serio, che ora apre anche ad altre realtà territoriali. “Stiamo potenziando il sito b2b, che consentirà la vendita anche di parcheggi presenti in altri aeroporti italiani e la vendita di altri servizi, quali ad esempio fast track e sale vip”, ci spiegano dalla società milanese, che può già contare su “accordi in essere con Cathay Pacific, Air France, Air Italy ed Emirates”, che garantiscono ai clienti sconti e promozioni, mentre “a breve sarà attivo quello con Air China, e siamo in contatto con altri vettori per attività di comarketing”. E’ all’insegna dell’aumento della gamma di prodotto anche la filosofia di Parcheggiosubito.it: “Il nostro piano di sviluppo – ci racconta Mauro Ferraresi, founder e ceo della società – prevede una copertura sempre maggiore, orientata non solo sugli aeroporti (ad oggi 15) ma anche su porti (5, con il sesto in arrivo)  e stazioni Tav (3). Ad oggi c’è già una ottima copertura nazionale da nord a sud”. Più prodotto ma anche più servizi: “In seguito a richieste da parte della clientela aziendale/business – continua Ferraresi – abbiamo implementato, con il supporto di una adv, un motore di ricerca per prenotare servizi a destinazione come  autonoleggi, trasfe-rimenti privati, escursioni ed hotel. E abbiamo intenzione di ampliare ulteriormente i servizi dei clienti delle adv quando giungono a destinazione”.
Quanto al peso del b2b sul fatturato, se per Via Milano Parking costituisce “circa il 15%, con un andamento delle vendite per l’anno in corso molto soddisfacente e la previsione di un aumento in termini percentuali”, per Parcheggiosubito.it  il canale agenziale ne assorbe “circa il 40-45%, anche se è concentrato in pochi mesi con una media scontrino più alta rispetto al Bt/aziende. Abbiamo però agenzie virtuose, che lavorano con noi tutto l’anno con reciproca soddisfazione”. Quali le leve per rafforzare il rapporto con le adv? Via Milano Parking spiega che “quelle che collaborano con noi hanno accesso ad un piano di incentivazione basato sul fatturato e a un pricing dedicato in occasione dei loro viaggi sia privati che di lavoro. Per rafforzare il rapporto abbiamo siglato accordi con molti dei più importanti network del settore, come ad esempio Welcome, Uvet, Geo. Inoltre, ci avvaliamo di una società esterna (Promotravel), composta da 6 venditori e 1 inhouse saler, per offrire supporto commerciale e assistenza operativa alle agenzie clienti”. Quanto alla remunerazione, “le adv comprano a tariffe nette, inferiori alla tariffa consumer tra il 10 ed il 20% circa”. Per Ferraresi invece l’incentivazione delle adv passa da “un piano di fidelizzazione/incentivazione sempre più legato ai risultati, fatto anche attraverso dei ‘giochi’ ad obiettivi: speriamo di stimolarle a comprendere che i cosiddetti servizi ‘ancillari’ danno reddito all’agenzia e completano il rapporto con il cliente. Sappiamo di avere clienti che hanno acquistato viaggi in agenzia ai quali non è stato proposto il parcheggio”. Il regime commissionale previsto è in questo caso “legato ai risultati di agenzia e/o di network, ma si attesta mediamente sul 13%”, con “Lombardia e Triveneto in vetta” tra le regioni che assicurano maggiori revenue, mentre “il Sud fatica molto e sono in buona crescita i porti crocieristici”.                    

ParkCloud ha una copertura piuttosto forte in Italia “con 440 parcheggi auto in 45 stazioni, 26 aeroporti, 20 citta e 18 porti nel Paese – afferma la general manager, Valentina Moise -. Tra i partner cui la società collabora figurano Italo, Aeroporti di Roma e Aeroporto di Torino, ParkingGo e Blue Panorama. In più ParkCloud ha recentemente rinnovato il proprio contratto con Trenitalia: attraverso il portale Parcheggi Trenitalia i clienti possono prenotare in uno dei 100 parcheggi presenti nelle principali stazioni ferroviarie. In gennaio è stata, inoltre, finalizzata una partnership con ViaMilanoParking per rendere disponibili i parcheggi degli aeroporti di Linate e di Malpensa nella piattaforma booking”, conclude la manager.         

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti