Il 2018 è l’anno di Ndc

Sabre ha inquadrato la situazione Ndc nella maniera più furba: il Gds sembra avere trovato la quadra per non disperdere il bagaglio esistente, in termini di contenuti ed intelligence, ed offrire alle agenzie di viaggio una integrazione del nuovo standard Iata con i processi consolidati della piattaforma Red Workspace. La roadmap tracciata da Kathy Morgan, la manager completamente dedicata a Ndc in Sabre, è semplice quanto chiara: un test sulla dinamica tra una o due aerolinee e un gruppo di agenzie di viaggio è imminente in Europa ed entro la fine dell’anno verrà rilasciata l’applicazione per le compagnie aeree (Api). Dopodiché saranno le agenzie a scegliere come accedere ai contenuti dei vettori, perché il loro sistema mostrerà chiaramente, con un indicatore, qual è un contenuto del Gds e quale è Ndc. “La nostra chiave di lettura è un flusso di lavoro integrato”, spiega la manager. A Stx London abbiamo capito alcuni aspetti rilevanti del programma “Beyond Ndc”, guidato dalla stessa Morgan e mirato a investire oltre la tecnologia in sé, guardando oltre gli obiettivi a breve termine “per definire il futuro di una vendita intelligente dei servizi aerei tramite i canali sia diretti che indiretti”. La società tecnologica intende governare il drastico cambiamento delle modalità di rendere disponibile il prodotto aereo sugli svariati canali.

Governance
Il punto di vista del Gds comprende sia la visione delle compagnie aeree sia della distribuzione agenziale: entrambi sono suoi clienti e Sabre non intende perdere nessuno dei due. Soprattutto per la parte di informazioni, che il Gds acquisisce con i dati sui passeggeri e che rappresentano una business intelligence preziosa, parte dei contratti con le aerolinee, che sulle analisi dell’andamento costruiscono il proprio revenue management, e non solo. “Il cuore di un gds sono tre parole-chiave: vendita, distribuzione, esecuzione (fulfillment) – osserva Morgan -, quest’ultimo è il momento clou: quando consegniamo il prodotto per il quale abbiamo svolto tutto il processo, alle agenzie. Nel rendere disponibile Ndc ci siamo posti il problema di andare oltre la mera adozione dello standard Xml, perché non si tratta di questo, non è così banale. Nei tre livelli di adozione dello standard non è stata considerata tutta la parte di completamento della biglietteria che può significare molte variazioni, in particolare se prendiamo ad esempio il business travel. Ed è qui che vogliamo entrare nella conversazione con le compagnie aeree, fermo restando che, ovviamente, se il mercato adotterà Ndc siamo pronti a renderlo disponibile”. Non si farà trovare impreparata Sabre, la roadmap prevede “un coinvolgimento sia dei vettori sia delle agenzie per realizzare una soluzione praticabile pronta ad essere immessa sul mercato”, aggiunge la manager. Già raggiunto il livello di certificazione Ndc più alto come Gds, il medesimo in quanto aggregatore (quello per altre terze parti tecnologiche non-Gds) sarà assegnato entro l’anno. Una integrazione più estesa di tutti i contenuti Ndc sulla piattaforma Red Workspace è ipotizzata per la prima parte del 2019. Tenendo conto che Iata si è posta come obiettivo di raggiungere il 20% delle vendite dirette attraverso un’Api Ndc entro il 2020, oggi 60 compagnie aeree nel processo di adozione la dispongono, ma il grado di maturità di ognuna di loro è disomogeneo.          
 

Tags: ,

Potrebbe interessarti