Abu Dhabi: crescono i soggiorni, con il taglio delle tasse attesi più turisti

Aumentano i soggiorni ad Abu Dhabi. In base alle statistiche stilate dal dipartimento cultura e turismo dell'emirato (Dct Abu Dhabi) è cresciuto del 4,9% il numero degli hotel guest che vi hanno soggiornato nei primi 5 mesi del 2018 rispetto al 2017. I 162 hotel, resort e apart-hotel dell’Emirato, con 31.236 camere, hanno ospitato 2.073.586 ospiti da gennaio a maggio. Il tasso di occupazione ha raggiunto il 75%, con una crescita dell’1,4%, mentre la media notti è salita a 2,7, una crescita del 2,4% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Il settore turistico e dell'ospitalità di Abu Dhabi è in piena espansione dopo l'approvazione da parte del comitato esecutivo della proposta del Dct Abu Dhabi di tagliare le tasse turistiche e municipali, attuando una riduzione, a partire dal 1 ° luglio, dal 6% al 3,5% per le tasse turistiche; una riduzione del 4% al 2% per le tasse municipali e l'abbassamento della tassa comunale per ogni camera d'albergo da  Aed 15 a Aed 10.

“Questa decisione incoraggia gli investimenti nel settore turistico e dell'ospitalità di Abu Dhabi e migliora la sua competitività sottolineando il valore economico che offriamo ai nostri visitatori per i nostri servizi e le attrazioni di qualità. La riduzione delle tasse ci aiuterà anche ad attirare più visitatori e ad aumentare i tassi di occupazione, i ricavi e la durata media del soggiorno, aumentando così il contributo del settore turistico al PIL degli Eau e raggiungendo i nostri obiettivi di diversificazione economica" ha detto Saif Saeed Ghobash, undersecretary di Dct Abu Dhabi.

Gli indicatori di crescita coinvolgono tutte e tre le regioni dell’Emirato, con un +8,6% nella regione di Al Dhafra e un totale di 63.471 hotel guest, un +5.3% ad Abu Dhabi City, con 1.833.348 di hotel guest accolti e un +1% ad Al Ain con 176.767 hotel guest.

 

 

 

Tags:

Potrebbe interessarti