Ciclovie: sbloccati 161 mln per creare un sistema nazionale

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, insieme al ministero per i Beni e le attività culturali e il ministero delle Politiche agricole, hanno dato il via libera al decreto interministeriale che sblocca oltre 161 milioni di euro per la realizzazione di un sistema nazionale di ciclovie turistiche. Si tratta di un importante investimento per il destino economico di tante aree del paese che punta su opere in perfetta simbiosi con il territorio circostante, sulla mobilità sostenibile e in particolare la ciclabilità.

Nel dettaglio, il decreto in questione – si legge in una nota del ministero – ripartisce nel quadriennio 2016-2019 quasi oltre 161 milioni e 700 mila euro per la costruzione di piste ciclabili turistiche. Per la ripartizione delle risorse per gli anni dal 2021 al 2024 il ministero si impegna a procedere con un successivo decreto, individuando per ciascuna ciclovia ulteriori progetti che rispondano ai criteri qualitativi previsti.  In particolare quasi 5 milioni di euro relativi all’annualità 2016 sono destinati alla redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica della ciclovia del Sole (Verona-Firenze), della ciclovia del Vento (Venezia-Torino), della ciclovia dell’acquedotto pugliese e del Grab di Roma.

I restanti circa 157 milioni di euro sono invece destinati, per gli anni 2017-2019, a garantire, per tutte le ciclovie turistiche, lo sviluppo del progetto di fattibilità tecnica ed economica e delle successive fasi di progettazione.Il decreto emanato oggi disciplina anche le modalità di rendicontazione e prevede la revoca delle risorse nei casi di mancata parziale realizzazione degli interventi. Infine, prevede la costituzione di un Tavolo Permanente di Monitoraggio per la verifica del raggiungimento degli obiettivi. La parola ora passa agli enti locali.

Tags:

Potrebbe interessarti