Fiavet Toscana: “Bene l’operazione antibagarini a Firenze, ora più controlli e sanzioni”
"Esprimiamo grande soddisfazione perché finalmente sia stata portata a compimento una azione efficace". Così Fiavet Toscana commenta in una nota l'operazione antibagarini realizzata a Firenze dalle autorità locali. "Da mesi noi ed altri andiamo segnalando una situazione insostenibile davanti agli ingressi dei principali musei di Firenze. Auspichiamo che ora analoga attenzione venga estesa anche alla situazione della galleria dell'Accademia e della Galleria degli Uffizi, dove tutt'ora persiste la presenza massiccia di queste persone in uniforme che adescano i turisti inconsapevoli", fa sapere l'associazione.
 
"È doveroso sottolineare che spesso viene fatta confusione usando il termine tour operator: a nome degli agenti di viaggio e tour operator onesti che agiscono nel rispetto delle regole vogliamo precisare che i soggetti che operano in uniforme davanti al Duomo, agli Uffizi ed all'Accademia non possono essere assimilati alla nostra categoria ma meritano definizioni diverse. Chiediamo quindi che non vengano più definiti “tour operator” perchè lesivo nei confronti di quei professionisti che operano nel rispetto delle regole", dice ancora la Fiavet Toscana nella nota.
 
L'associazione mette in evidenza un problema di gestione dei biglietti: "Da molto tempo- si legge- per noi operatori è impossibile portare i nostri gruppi alla Cupola perché questi signori in uniforme – definiti per amore di sintesi “bagarini” – hanno assunto il totale monopolio dei biglietti". La Fiavet chiede quindi maggiori controlli, e maggiori sanzioni in quanto "è diventato indispensabile un salto di qualità ed una azione costante sul territorio per affermare le regole che pur esistono", conclude.
Tags:

Potrebbe interessarti