Destination Italia lancia Juniper: la nuova piattaforma di prodotto

Destination Italia è pronta con i tool messi a punto per gli operatori b2b e b2c che vogliono promuovere e vendere “la loro Italia”. La Dmc, che conta azionisti importanti quali Gruppo Lastminute.com, Intesa San Paolo, il co-founder e ceo Marco Ficarra, ha lanciato un anno fa la piattaforma www.destinationitalia.com, con l’intento di servire sia i turisti stranieri che desiderano organizzare e prenotare direttamente i propri viaggi in Italia, sia i grandi tour operator internazionali alla ricerca di prodotto di qualita` da offrire ai loro clienti piu` esigenti.

I mesi scorsi sono stati caratterizzati da una forte attività commerciale volta alla promozione del marchio – e conseguentemente della destinazione Italia – e a un allineamento della presenza in tutti i mercati di rilievo per l’Italia, superando la focalizzazione più marcata sui mercati di lingua russa che restano, in ogni caso, di primaria importanza.

Da un anno a questa parte è stata intensa la partecipazione alle fiere di settore così come ad alcuni workshop, in particolare dedicati al segmento travel luxury. Molto fitta anche l’agenda delle missioni commerciali per la presentazione di azienda e prodotto direttamente agli operatori in numerosi Paesi.

Fino ad arrivare alla novità 2018 che vede l’introduzione di Juniper, la nuova piattaforma prodotto di ultima generazione, con caratteristiche avanzate sia per definibilità e ricercabilità del prodotto, sia per semplicità e rapidità d’uso. Juniper è un passo importante verso l’integrabilità lato fornitori e lato utente e apre le porte a un vero marketplace b2b per la “destinazione Italia”. Coerentemente con il ruolo di Dmc full service di Destination Italia-Gartour, la piattaforma offre non solo hotel, ma anche altre strutture ricettive e, soprattutto, servizi (come transfer e assistenze), tour itineranti, escursioni. La piattaforma b2b, che in prospettiva vivrà una convergenza tecnologica con quella b2c, è già disponibile in inglese, russo e spagnolo. L’evoluzione della piattaforma tecnologica consentirà, per altro, di integrare anche sul fronte b2b l’offerta delle attività ed esperienze degli affiliati di tutte le 117 macro-destinazioni in cui è suddivisa l’Italia nella piattaforma b2c.

 

Tags:

Potrebbe interessarti