Flixbus si paga con Apple Pay

Flixbus continua sulla strada dell’innovazione tecnologica: dopo aver incorporato Google Pay, la società integra anche Apple Pay tra gli strumenti di pagamento disponibili nella sua app per Ios, per consentire ai suoi utenti di acquistare i biglietti in maniera più veloce, comoda e sicura.

Privacy e sicurezza sono alla base del sistema di pagamento di Apple Pay. A differenza di quanto succede con le carte di credito e di debito, i numeri della carta non vengono memorizzati sul device né sul server Apple. Al contrario, Apple Pay usa un numero specifico del dispositivo e un codice di transazione univoco. Gli utenti potranno effettuare l’acquisto cliccando sull’icona “Acquista con Apple Pay” al momento del check-out. I dettagli della transazione vengono memorizzati nell’account dell’Apple Wallet.

Realizzare e integrare nuove soluzioni digitali volte a migliorare l’esperienza dell’utente rappresenta da sempre un imperativo per FlixBus, che a questo scopo impiega oltre 200 sviluppatori.

L’integrazione di Apple Pay da parte di Flixbus segue quella, avvenuta a settembre, di Google Pay all’interno della sua app per Android, e quella di Google Assistant, l’assistente vocale di Google, avvenuta ad aprile 2018 e finalizzata a consentire ai passeggeri di prenotare la propria corsa con un semplice comando vocale.

Tags:

Potrebbe interessarti