Le strategie del Gruppo Moby per tamponare le perdite

Il Gruppo Moby razionalizza le linee e la flotta, cede alcuni asset e ne rivaluta altri pari a un miliardo di euro: così riesce a tamponare le perdite dei nove mesi del 2018, condizionati negativamente dal caro-carburante e dall’investimento in attività di startup.

“La chiusura della linea Nizza-Bastia, che porterà a un impatto positivo di almeno di due milioni sull’ebitda e che comunque aveva prodotto oltre 100mila passeggeri, così come il noleggio della nuova nave Alf Pollak per il segmento cargo stanno già generando in modo determinante una inversione di tendenza dei risultati del Gruppo”, spiega una nota.

La società stima conseguenze positive attese dalle sinergie e dalla razionalizzazione che potranno derivare dalla fusione in corso fra Moby e Tirrenia Cin, in una sola società con sede in Sardegna.

Infine, Moby sta raccogliendo i frutti del forte investimento attuato in mercati come quello da e per la Sicilia, conquistando una quota superiore al 40%.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti