Adv del futuro: “Fattore umano e tecnologia convivranno”

"L'agenzia del futuro sarà una agenzia dove prevarranno due fattori: quello umano (human2human) e quello tecnologico. I due aspetti potrebbero sembrare in contrapposizione, invece vivranno sempre di più in simbiosi – afferma Andrea Gilardi, direttore generale Uvet Travel System -: la tecnologia deve essere utilizzata per generare nuovo business e portare nuovi clienti in agenzia dove solo grazie al rapporto umano ed al ruolo di consulente dell'agente si perfezionerà la vendita e si fidelizzerà il cliente", spiega il manager. 

A suo dire, l'agenzia "dovrà rinunciare alla pigrizia ed all'attesa passiva del cliente. Non ci sarà più spazio sul mercato per chi non si ingegna a generare occasioni di incontro, e quindi di potenziale acquisto –  fa presente Gilardi – con i clienti, vecchi e nuovi che siano. Inoltre, ogni agenzia dovrebbe pensare di rinunciare a quei 'cattivi' clienti che ancora non vedono il valore aggiunto della consulenza e dell'esperienza dell'agente di viaggio nel processo di scelta e acquisto dei servizi turistici".

Non è tutto, l'adv "non potrà più non avere ogni forma di tutela e garanzia nei confronti del cliente (assicurazione, fondo di garanzia, etc). La legalità sarà una delle nuove frontiere del settore". s.v.

Tags: ,

Potrebbe interessarti