Originaltour: non solo Oman, nel 2019 spazio all’Uzbekistan

Nel 2019 compie 30 anni Originaltour  e ne festeggia 20 da quando ha iniziato a programmare l’Oman, diventando sul mercato italiano un vero punto di riferimento della destinazione. Già da tempo però  ha puntato alla diversificazione. “Stiamo vendendo molto bene viaggi in Vietnam, Laos e Cambogia, con un ventaglio di proposte ampie e in alcuni casi anche dei combinati tra i diversi Paesi. Per la maggior parte, si tratta di viaggi di gruppo con partenze a date fisse in italiano, ma anche diversi itinerari su base privata e con guida parlante in italiano. Ottime performance anche per la Malesia, un Paese che è ormai nel nostro dna” fa il punto Loredana Arcangeli, direttore generale dell’operatore.

Una sorpresa dell’estate 2019, è sicuramente l’Uzbekistan, destinazione che Originaltour propone da tempo ma che ultimamente ha dei riscontri molto positivi. L’operatore propone un tour di gruppo in italiano con partenze a date fisse, alla scoperta delle più belle città del paese, culla di antiche culture e civiltà da Khiva a Bukkara, Samarcanda e la capitale Taskent e altre suggestioni in gruppo o su base privata. “Abbiamo diversificato tanto negli ultimi anni e oggi disponiamo di una programmazione ampia e varia e fruibile tutto l’anno. I viaggi in Oman, infatti, sono sospesi da metà maggio a fine luglio, per via della stagione particolarmente calda, ma li riprendiamo con due tour di gruppo e itinerari su base privata da metà agosto” precisa Loredana Arcangeli. Pasqua è invece un periodo ideale per vedere il Sultanato e Originaltour propone diversi tour, tra cui “Fantastico Oman”, di 10 giorni dal 19 al 28 aprile e “Oman Classico Gold, Disegni di sabbia” di 7 giorni, dal 21 al 28 aprile.

Tags:

Potrebbe interessarti