Pagliara: “Valtur è un progetto aperto”

Ascoltare il marchio. E' quello che hanno fatto i fratelli Pagliara nei confronti del brand Valtur. Una mossa doverosa, "perché era importante partire dalla sua storia – spiega Giuseppe Pagliara, a.d. di Rg Holding, Gruppo Nicolaus -, simbolo del turismo villaggistico italiano e non solo e le persone che avevano nel dna questo marchio, cioè le adv, i fornitori, i clienti".

E' stata fatta un'indagine per capire "cosa fosse importante, per noi era dare continuità al marchio, che merita rispetto, potrà dare tanto al turismo italiano e non solo, nei prossimi anni". Nicolaus doveva guardare "a un progetto innovativo – prosegue il manager -, infatti è un progetto aperto che continuerà, volendo capire le esigenze del cliente di oggi e di domani".

Poi il manager si abbandona ad una metafora, affermando che "Valtur è come la Juventus o il festival di Sanremo, tutti hanno sempre da dire qualche cosa e criticare. Noi abbiamo ascoltato tanti allenatori e siamo andati dritti, lavorando, così come nostra consuetudine, sulla sostanza e porteremo avanti questo progetto con grande serietà".

A fine novembre è stata chiusa la programmazione, poi il t.o. doveva comunicare il lancio. Da qui la gara con 4 società di comunicazione, "ci è piaciuto il messaggio della campagna realizzata dall’agenzia SuperHumans dove il claim 'Finalmente' vuol dire tante cose…", commenta il manager. Della campagna c'è stato un primo assaggio a Milano, ma poi continuerà anche in altre città. s.v.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti