Turismo scolastico: in Europa un valore di 5,2 mld di euro

Ha un valore pari a 5,2 mld di euro in Europa e di 500.000.000 in Italia, movimenta rispettivamente 16.000.000 e 1.650.000 studenti per un costo medio di 325 e 300 euro. Si tratta dei numeri generati dal turismo scolastico presentati durante Bit in un convegno organizzato da GeeTrips, piattaforma online b2b che dal 2017 commercializza questo segmento. “Si tratta di un mercato molto frammentato – ha osservato Paolo Medeghini -, in cui non esiste un marchio che domina. In più c’è una bassissima marginalità. C’è una situazione di forte tensione perché si cerca di aumentare i volumi ma riducendo il costo del personale”.

È possibile aumentare la marginalità? Sí, aumentando la produttività tramite l’automazione dei processi di preventivazione e conferma, grazie a sistemi come quelli forniti da GeeTrips. Buone notizie per le agenzie: “Il turismo scolastico non sarà disintermediato”, ha proseguito Medeghini. Per quanto riguarda il punto di vista delle destinazioni, c’è spazio per inserirsi nel mercato, a patto di effettuare un’attenta valutazione della componente didattica. n.s.

Tags: ,

Potrebbe interessarti