Incoming: “Gli stranieri si confermano volano della crescita a valore”

Attrarre incoming a valore, ossia che crei reddito, ma come? A venire in aiuto per individuare una strategia mirata sono i numeri, la cui analisi serve per interpretare quanto sta avvenendo e a tracciare previsioni. 

A soffermarsi sui numeri è Maria Elena Rossi, direttrice marketing di Enit, intervenuta al recente convegno che si è svolto in Bit, sul tema "Incoming e valore: come funziona la strategia di attrazione di flussi ad alto reddito". Sul fronte della strategia, Rossi sostiene che il tema sia "la gestione durevole, per questo Enit si è dotata di un cruscotto con bigdata che consente di avere una visione su come sta andando e di tracciare dati previsionali. Per esempio i numeri relativi agli aeroporti sono i più interessanti – commenta la manager – su tutti i mercati". Invece, i dati sui turisti stranieri dimostrano che "si è ribaltata la percentuale di questi ultimi sugli italiani, il che induce a fare dei ragionamenti sulle priorità su cui costruire la strategia".

Qual è la situazione dell'Italia turistica? Nel 2018 ci sono state oltre 200 milioni di presenze e il Belpaese ha superato la Francia già nei primi 10 mesi dell'anno (fonte Ufficio studi Enit su dati Eurostat). Il nostro Paese ha continuato a crescere, mettendo a segno un +1,6%, mentre la Spagna registrava un calo dell'1,7% (fonte Ufficio studi Enit su dati Eurostat). Secondo i dati provvisori gennaio-ottobre 2018 i nostri numeri proseguono la crescita, arrivando ad un +2% sul 2017 in termini di pernottamenti (fonte Ufficio studi Enit su dati Istata). E il 2017 era già stato un anno record. 

Qual è stata la nostra crescita a valore? "Il saldo della bilancia dei pagamenti turistica tra gennaio ed ottobre 2018 si è attestato a 15.285 milioni di euro, pari ad un +10,1% sul 2017", è quanto indica l'Ufficio studi Enit su dati della Banca d'Italia. Quanto alla spesa degli stranieri in Italia, è stata di 37.015 mln, +5,7%, mentre la spesa degli italiani all'estero è stata di 21.730 mln, +2,9%.

Gli arrivi aeroportuali internazionali 2018 hanno registrato 121 milioni di passeggeri, +7,2% sul 2017, dalla Ue (Svizzera inclusa) sono stati 93 milioni, con una crescita del 5,6%, secondo i dati Assaeroporti.

I dati dimostrano che gli stranieri "si confermano come volano della crescita a valore", guardando la quota di pernottamenti in percentuale, quella italiana è del 49%, mentre quella estera del 51%, rivela Ufficio studi Enit su dati Istat. s.v.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti