King Holidays e il segreto dei city break vantaggiosi per le adv

Calendario, ponti, festività 2019, come si rifletteranno sulle prenotazioni? Lo abbiamo chiesto a Barbara Cipolloni, product manager del tour operator. A suo dire "non bisogna sottovalutare il super ponte che si crea tra Pasqua, 25 aprile e 1° maggio: quasi 2 settimane, perfette per un viaggio più ambizioso rispetto ai soliti short-break tipici della primavera". E il t.o. non si è fatto scappare l'occasione, predisponendo "una serie di partenze garantite sulle nostre destinazioni consolidate, compresi tanti tour".

Che tipo di strategia pensate di mettere in atto per spingere i city break? "Su questo prodotto la leva resta sempre quella del prezzo – spiega la manager -. Oltre alle tariffe preferenziali sul volato, abbiamo la possibilità di accedere a banche letti internazionali e, grazie alle economie di scala che realizziamo all’interno del Gruppo Springwater Tourism, riusciamo a proporre prezzi aggressivi, fissi e senza sorprese".

Il t.o. si è ispirato "al modello low cost: una volta selezionata la combinazione volo+hotel più competitiva, diamo la possibilità di abbinare servizi extra, che si traducono in revenue ancillari non trascurabili per gli agenti di viaggi – fa presente Cipolloni -. L’obiettivo è fare sì che l’agente si possa conquistare la fiducia del cliente con il prezzo iniziale, sorprendendolo poi con la possibilità di personalizzare il viaggio". s.v.

Tags: ,

Potrebbe interessarti