Albastar battezza il secondo Boeing 737-800

Albastar ha presentato all’Aeroporto di Milano Bergamo il suo secondo Boeing 737-800 next generation denominato “Pino D’Urso – Here we fly again”. Il tutto è avvenuto ieri, 5 marzo, davanti ad oltre cento invitati tra autorità, giornalisti e partner commerciali, la compagnia aerea privata spagnola Albastar ha battezzato l'aeromobile entrato in flotta, in collaborazione con Sacbo e Aeroporto Milano Bergamo.

Il nome è stato scelto per celebrare il ricordo del fondatore di Albastar, senza il quale la compagnia aerea non avrebbe mai potuto spiccare il volo. Questo Boeing compone, insieme ad altri  tre Boeing 737-800 (configurati a 189 posti in classe unica) e due Boeing 737-400 (configurati a 170 posti in classe unica) l’attuale flotta commerciale Albastar per la prossima stagione estiva 2019. Un quarto e un quinto Boeing 737-800 Ng entreranno a far parte della flotta rispettivamente il prossimo giugno e al l’inizio della stagione invernale 2019-2020, in linea con il piano di sviluppo previsto che prevede il totale rinnovamento della flotta.

La scelta dell’aeroporto di Milano Bergamo per la presentazione ufficiale del nuovo aeromobile non è casuale, lo scalo è diventato la seconda base operativa del vettore in termini di volume e traffico generato con due B737-800 basati tutto l’anno. Gli investimenti in atto presso l’aeroporto non possono che migliorare la qualità dei servizi erogati e Albastar prevede di movimentare in futuro a regime non meno di 400.000 passeggeri.

La compagnia offrirà collegamenti diretti da Bergamo sia di linea sia charter, in collaborazione con numerosi tour operator partner, verso alcune delle più importanti mete turistiche, che sono: Baleari (Palma di Maiorca, Minorca, Ibiza), Canarie (Tenerife, Fuerte Ventura, Lanzarote); isole greche (Creta, Rodi, Kos), Sud Italia (Catania, Lamezia Terme, Crotone e Olbia), Mar Rosso (Marsa Alam e Sharm el Sheik), oltre che verso le consolidate mete di pellegrinaggio di Lourdes e Medjugorie.

La frase che accompagna il nome, Here we fly again, è un messaggio per Pino D’Urso da parte di tutto il team di Albastar, "mettiamo le ali ai nostri pensieri dove lui è sempre presente”, commenta Daniela Caruso, presidente di Albastar.

“La scelta di tenere a battesimo sull’aeroporto di Milano Bergamo il suo nuovo aeromobile, intitolato all’iniziatore della brillante storia della compagnia aerea, è motivo d’orgoglio per la società di gestione e tutti coloro che ogni giorno contribuiscono ad accrescere l’apprezzamento da parte di clienti e utilizzatori per le nostre infrastrutture di volo e servizi – dichiara Giacomo Cattaneo, direttore aviation di Sacbo –. La fiducia riposta da Albastar nel nostro scalo, dove hanno base due aeromobili della propria flotta, è espressione di continuità della proficua collaborazione in atto e consente di pianificare un programma di voli che contribuisce ad incrementare progressivamente il numero dei passeggeri trasportati ogni anno”.

A completare le novità in casa Albastar la presentazione del nuovo sito istituzionale, con più contenuti e design user friendly. Completamente ridisegnato nel layout, “fluido” e quindi ottimizzato per una visione perfetta da qualunque dispositivo, il nuovo sito web della compagnia cerca di avvicinarsi il più possibile alle esigenze dell’utente, rispettandone i desideri in fatto di usabilità. 

 

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti