Itb sbarca in India nel 2020

La Itb continua la sua espansione in Asia. Dopo l'edizione in Cina e quella a Singapore prevista a ottobre 2019, durante la fiera appena conclusa, è stato annunciato che nel 2020 la manifestazione sbarca in India, al Bombay Exhibition Centre di Mumbai, dal 15 al 17 aprile. L'industria indiana dei viaggi è valutata in 56 miliardi di dollari entro il 2020 stando all'Unwto l'Organizzazione mondiale del turismo, secondo cui per quella data si avranno 50 milioni di viaggiatori indiani nel mondo.  La spesa indiana per i viaggi all'estero è aumentata del 7% su base annua tra il 2006 e il 2016 e ha registrato un tasso di crescita ancora più elevato dell'8,5% nella spesa di viaggio dal 2015 al 2016. Questo tasso è stato considerevolmente superiore ai tassi di crescita osservati in altri paesi importanti Cina, Indonesia e Brasile per lo stesso periodo.

Focus sull'Asia

Complice la Malesia, official partner della manifestazione di quest'anno, l'Asia è stata al centro di diversi momenti durante l'edizione 2019 della Itb, appena conclusa. Due i punti al centro degli incontri e di alcune delle principali presentazioni: da un lato l’aumento dei flussi di viaggiatori asiatici all’estero, da un altro il lancio di importanti investimenti da parte dei governi dei paesi asiatici per una gestione più attenta e strategica del turismo internazionale ed europeo. Il mercato tedesco è naturalmente di grande interesse per questi paesi che non mancano però di sottolineare come anche il Sud Europa stia crescendo. “Grazie ai voli diretti della nostra compagnia di bandiera Singapore Airlines, possiamo garantire collegamenti continui, Singapore è un meta che sta crescendo e i tour operator italiani la apprezzano non più solo come stop over ma per la varietà della sua offerta. Ci piace pensarci come una meta da vivere per più giorni e magari nell’ambito di un viaggio in questa parte d’Asia, come è naturale da parte degli europei che trascorrono nella zona un periodo più lungo” ha commentato a Guida Viaggi Brigitte U. Fleischauer, director Central &Southern Europe di Singapore Tourism Board. a.g.

Tags: ,

Potrebbe interessarti

Itb sbarca in India nel 2020

La Itb continua la sua espansione in Asia. Dopo l'edizione in Cina e quella a Singapore prevista a ottobre 2019, durante l'edizione appena conclusa della fiera, è stato annunciato che nel 2020 la manifestazione sbarca in India, al Bombay Exhibition Centre di Mumbai, dal 15 al 17 aprile. L'industria indiana dei viaggi è valutata in 56 miliardi di dollari entro il 2020 stando all'Unwto l'Organizzazione mondiale del turismo, secondo cui per quella data si avranno 50 milioni di viaggiatori indiani nel mondo.  La spesa indiana per i viaggi all'estero è aumentata del 7% su base annua tra il 2006 e il 2016 e ha registrato un tasso di crescita ancora più elevato dell'8,5% nella spesa di viaggio dal 2015 al 2016. Questo tasso è stato considerevolmente superiore ai tassi di crescita osservati da altri paesi importanti Cina, Indonesia e Brasile per lo stesso periodo.

Focus sull'Asia

Complice la Malesia, official partner della manifestazione di quest'anno, l'Asia è stata al centro di diversi momenti durante l'edizione 2019 della Itb, appena conclusa. Due i punti al centro degli incontri e di alcune delle principali presentazioni: da un lato l’aumento dei flussi di viaggiatori asiatici all’estero, da un altro il lancio di importanti investimenti da parte dei governi dei paesi asiatici per una gestione più attenta e strategica del turismo internazionale ed europeo. Il mercato tedesco è naturalmente di grande interesse per questi paesi che non mancano però di sottolineare come anche il Sud Europa stia crescendo. “Grazie ai voli diretti della nostra compagnia di bandiera Singapore Airlines, possiamo garantire collegamenti continui, Singapore è un meta che sta crescendo e i tour operator italiani la apprezzano non più solo come stop over. Ci piace pensarci come una meta da vivere più giorni e magari nell’ambito di un viaggio in questa parte d’Asia, come è naturale da parte degli europei che ci visitano per un periodo più lungo” ha commentato a Guida Viaggi Brigitte U. Fleishauer, director Central &Southern Europe di Singapore Tourism Board.

Tags: ,

Potrebbe interessarti