Analisi dei dati: Semrush presenta il suo potenziale in Italia

Si chiama Semrush è un fornitore di dati affidabili, così come si definisce la stessa società, una piattaforma SaaS per la gestione della visibilità online. Si è presentata per la prima volta in Italia ieri e, per farlo, ha scelto la piazza di Milano.

"I nostri dati su volume di ricerca, correlazione, traffico del sito web e tendenze digitali sono utilizzati dai maggiori media in tutto il mondo. Abbiamo 10 anni di esperienza, oltre 30 strumenti di marketing e possiamo raccogliere dati di ricerca per 140 Paesi. Contiamo più di tre milioni di clienti", ha annunciato Alessandro Maola, che si occupa della comunicazione. 

La presentazione è stata l'occasione per illustrare, in anteprima, i dati dell'ultima ricerca che è stata realizzata, "Quali sono le preoccupazioni principali degli italiani?", un modo pratico per dimostrare come lavora Semrush, il tipo di analisi fatte e il potenziale di dati che può mettere a disposizione dei suoi fruitori.

In merito al tema specifico della ricerca vi sono numerosi articoli e materiali che elencano i “crucci” degli italiani, dal canto suo Semrush ha riunito tutte le informazioni disponibili e ha stilato una classifica che permette di verificare quali sono le tematiche che turbano il popolo italiano a livello sociale, politico, economico e globale.

Inoltre, Semrush è in grado di comparare le tendenze italiane con quelle di altri 140 Paesi, dando quindi indicazioni sulla situazione attuale del Paese preso in esame circostanziando i risultati. Per esempio, nel caso dell'Italia "politica, disoccupazione, partiti politici" sono i primi tre temi che affliggono il nostro Paese.

Nel caso della politica Semrush fa notare che "l'interesse per l’argomento è cresciuto in Italia a marzo, aprile e maggio 2018, in concomitanza con questi mesi si sono registrati picchi di ricerche relative alla parola chiave 'politica italiana', il che è legato alle elezioni del 2018". Dall'analisi delle ricerche correlate fatte sul tema e dalle domande più diffuse, tipo "come si vota" o "come entrare in politica", si ricavano ulteriori dettagli sull'interesse degli italiani. Nel caso specifico analizzato tutto ciò "fa pensare che le persone siano curiose non solo della situazione attuale, ma anche di come si svilupperà in futuro".

Semrush analizza ciò che accade, comparandolo con le linee di ricerca nel web. Per esempio tra i temi emersi dalla ricerca vi è quello del cambiamento climatico, in Italia è ricercato, ma non sembra essere una priorità. Semrush osserva che "il 90% dei Paesi studiati si preoccupa del cambiamento climatico: in Finlandia questo punto occupa il primo posto, invece in Italia è solo nono". 

Quanto alla metodologia ed ai dati utilizzati per condurre lo studio, è stato analizzato il volume delle ricerche medie mensili degli italiani su Google (Search volumes per Paese), sono state  individuate le domande inserite sul motore di ricerca (Top related questions) e le parole utilizzate – Search volumes per Paese (Top related KWs).

Dal canto suo la piattaforma può effettuare la ricerca dei dati da siti, articoli, social network, fornendo dati delle ricerche per qualsiasi settore o argomento, tra cui moda, automotive, marketing, travelling, sport, banking. Ad essere analizzati sono anche tweet e forum. Può fare analisi previsionali, cioè "prevedere la spesa di un utente in base alle sue caratteristiche", fare analisi del linguaggio, ossia "cosa stanno dicendo le persone sui social network e sui forum", analisi del sentiment, "predire l’umore delle persone che hanno scritto un testo per capire se è negativo, positivo o neutro rispetto ad un determinato argomento, ma si può anche predire l'umore delle persone o il loro atteggiamento di domani" e, infine, può effettuare ricerche sulle questioni di marketing più attuali.

Il mondo del travel? Ha mostrato il suo interesse, in particolare le compagnie aeree, è questo l'ambito che è stato sondato, ossia per stilare la top 10 dei vettori amati dagli italiani. Ovviamente i campi d'azione sono molteplici per i diversi attori della filiera del turismo organizzato, basti pensare anche alle ricerche che si possono fare per esempio sulle destinazioni più cercate dagli italiani, "la possibilità di analizzare i sentiment – afferma Maola – è un potenziale enorme per destinazioni, regioni, aree". 

Dal punto di vista dei mercati di riferimento l'Italia è uno dei bacini più in crescita. Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, sono i Paesi con cui la piattaforma lavora maggiormente. Ora si sta aprendo anche a quelli che per Semrush sono Paesi emergenti, ossia i Paesi nordici, Svezia e Olanda. I prossimi step? Si lavora su un progetto dedicato ad Amazon. s.v.

Tags:

Potrebbe interessarti