Stagione estiva: è già guerra di prezzi

Una stagione estiva caratterizzata da forti sconti sui prodotti turistici, con grande anticipo rispetto agli ultimi anni. E’ questo l’outlook del mercato balneare europeo che arriva da fonti di stampa britanniche e dagli addetti ai lavori del Regno Unito.

Il timore di una “guerra dei prezzi” arriva infatti anche da agenti e operatori d'oltremanica, che hanno segnalato offerte senza precedenti per questo periodo dell'anno, quando invece tradizionalmente i ribassi sono più evidenti a giugno, quando i fornitori cercano di piazzare l’invenduto.

Mark Godden, product development manager di Cruise Circle, ha dichiarato: "Il livello di sconti è tra i più alti che io abbia mai visto. Le persone sono molto distratte da altro, e cercare di convincerle a concentrarsi sulle proprie vacanze è una sfida”. Jeanne Lally, joint managing director di Travel Bureau, mette in relazione il fenomeno con gli eventi politici di questi mesi: "C'è qualche sconto prematuro in corso. La Brexit ha decisamente smorzato la domanda. Il 2020 sta vendendo bene, non il 2019: i fornitori stanno facendo ciò che devono fare".

L'amministratore delegato di Baldwins Travel, Nick Marks, ha invece spiegato che "il nostro messaggio ai fornitori è: 'per favore non fatevi prendere dal panico e non fate sconti'". Vedremo se il manager sarà ascoltato: in ballo c'è un'intera stagione di incassi.

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti