Continuità territoriale, il Tar boccia Ryanair

Il Tar del Lazio dice no a Ryanair. Il tribunale amministrativo ha infatti respinto il ricorso della low cost sulla continuità territoriale aerea da e per la Sardegna prevista dal prossimo 17 aprile e che si è aggiudicata Alitalia, tra le proteste di Air Italy.

Come noto, Ryanair aveva richiesto la sospensione del decreto del ministero dei Trasporti sull'imposizione di oneri di servizio sulle rotte da Alghero, Cagliari e Olbia per Roma e Milano e viceversa, e poi dei bandi indetti dalla regione per la gestione delle tratte cui avevano partecipato Alitalia e Air Italy, chiamate in causa come controparte.

Nell'ordinanza, come riporta l’Ansa, i giudici parlano di "genericità delle censure di pretesa violazione della normativa comunitaria, anche in considerazione del fatto che ogni valutazione sulla compatibilità degli aiuti di Stato con le norme del Trattato spetta in via esclusiva alla Commissione europea, che sembra essere già stata investita della questione mediante l'invio dei principali atti relativi alla procedura in contestazione".

Il neo presidente della regione Sardegna, Christian Solinas ha proposto – per evitare il rischio dell'apertura di una procedura di infrazione da parte dell'Europa sugli aiuti pubblici – la sospensione della nuova continuità in attesa di una nuova proposta dell'attuale Giunta che comprenderà la tariffa unica e l'estensione del regime anche agli altri aeroporti italiani.
 

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti