Alitalia, Atlantia all’orizzonte?

Mentre l’amministrazione straordinaria di Alitalia è costata altri 220 miliardi e il piano del ministero del Tesoro con Ferrovie dello Stato non si concretizza, all’orizzonte compare Atlantia, della famiglia Benetton, proprietaria dell’aeroporto di Fiumicino. Così, almeno secondo voci di Palazzo riportate da La Repubblica e riprese anche da Affari Italiani. Entro il 30 aprile le Ferrovie dovranno presentare un’offerta da almeno un miliardo ma la ricerca di soci desiderosi di unirsi a Fs per rilevare la compagnia non sembra finora portare a risultati concreti.

L’unico partner oggi sul mercato è l’americana Delta mentre Lufthansa, per entrare in gioco comunque con non oltre 150 milioni di euro, vuole il taglio di cinquemila posizioni e l’uscita dello Stato. Il Governo, da parte sua, potrebbe invece trasformare in azioni una parte dei 900 milioni del prestito ponte. Il tutto sul filo del rasoio che vede da una parte possibili indagini Ue per aiuti di Stato e dall’altra la campagna elettorale in vista del 26 maggio.

Per quanto riguarda i rumors su Atlantia, infine, da non sottovalutare che ha già perso con Alitalia oltre duecento milioni di euro ma l’operazione potrebbe aiutare a placare gli animi dopo il crollo del Ponte Morandi.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti