L’aeroporto di Dakar hub dell’Africa occidentale

Ha un obiettivo di 3 milioni di passeggeri il nuovo aeroporto di Dakar, in Senegal, costato 645 milioni di euro e in grado di fare concorrenza ai vicini sul mercato delle piattaforme aeroportuali nell’Africa occidentale.

Cinque volte più grande del vecchio aeroporto, la nuova infrastruttura si candida a diventare il principale hub della regione. La società di gestione, Las, è un consorzio a capitale misto senegalese e turco che raggruppa tre società. Aperto da dicembre 2017, accoglie già 36 compagnie aeree e serve 40 destinazioni in 33 Paesi su 4 continenti e con 20 Paesi l’Africa è il continente meglio rappresentato. Lo scorso anno l’aeroporto ha già accolto 2,3 milioni di passeggeri contro i 2,1 della media della vecchia infrastruttura. A sostenere il trend di crescita dei passeggeri è poi l’avvio della gestione di risorse petrolifere nel 2021: il gas e il petrolio faranno registrare forti volumi di passeggeri in movimento.

A lungo termine, potrebbe arrivare ad attirare – secondo i piani – 24 milioni di passeggeri, visto che è possibile duplicare il sedime attualmente esistente dall’altra parte della pista. A integrare l’offerta volo ci sarà presto una nuova galleria commerciale, in apertura a breve, ed è allo studio anche una città a poca distanza dall’aeroporto.

 

Tags:

Potrebbe interessarti