Barceló hotel, operazione da 250 milioni di dollari in Messico

Barceló hotel group celebra quest'anno il 20° anniversario del suo arrivo in Messico, con una nuova struttura, la sesta nella Riviera Maya, in apertura a dicembre 2019. Si tratta del Barceló Maya Riviera, realizzato con un investimento di 250 milioni di dollari, oltre 220 milioni di euro circa. La struttura, dedicata alla clientela adulta, disporrà di 850 camere, il 60% delle quali con vista sui Caraibi, dotate di vasca idromassaggio sulla terrazza.

"Una struttura che ci permetterà di incrementare il segmento dei matrimoni e soprattutto quello dei gruppi, che attualmente genera il 17% delle entrate complessive. A tal fine, l’hotel inaugurerà a maggio 2020 la Barceló Arena che, con oltre 21mila metri quadri e una capacità di 8mila persone, è destinata a diventare il più grande e moderno centro congressi della regione. Con questa nuova apertura, Barceló hotel group raggiungerà in Messico un totale di 23 alberghi e 9.006 camere, cifre che ci posizionano come la terza catena alberghiera in questo Paese", ha dichiarato Miguel Angel Guardado, direttore generale del gruppo in Messico.

I clienti del Barceló Maya Riviera potranno utilizzare le strutture integrate, dal ristorante a buffet ai quattro ristoranti à la carte, quattro piscine e cinque bar e potranno apprezzare le decorazioni condipinti e murales dell'artista Julie Sasson, nota per il suo lavoro in collezioni pubbliche e private in Messico, Emirati Arabi Uniti, Belgio, Spagna e Cina. I clienti potranno avere accesso a tutta l'offerta degli altri cinque hotel.

 

 

 

Tags:

Potrebbe interessarti