Air Italy e Alitalia ai ferri corti

Non tira aria serena in casa Air Italy e per suoi 550 dipendenti. La compagnia al 51 per cento italiana e per il 49% di Qatar è infatti sotto i riflettori dopo che Alitalia ha fatto proprie, a seguito di una gara, le rotte sulla Sardegna dai tre scali, Olbia in particolare un tempo territorio di Meridiana. Rossen Dimitrov, chief operating officer di Air Italy, dovrebbe dunque fronteggiare un trasferimento – o peggio il licenziamento – di un’ampia compagine di personale a Olbia, situazione che ha inevitabilmente messo in allarme anche la Regione.

E se è vero che il vettore ha comunque offerto i voli da e per l’isola anche senza i contributi pubblici derivanti dalla continuità territoriale, la vicenda non autorizza sonni tranquilli. Tra Air Italy e Alitalia la situazione è tesa e alcuni rumor, peraltro oggi riportati anche dal Corriere della Sera, suggeriscono in realtà una strategia della piccola compagnia per abbandonare le rotte sarde, redditizie solamente in estate, per riparare nell’hub di Malpensa e puntare sul long haul.

Ma anche qui Air Italy non ha vita facile, recentemente attaccata da American, Delta e United, vicenda che ha visto coinvolto anche il potentissimo segretario di Stato Usa Mike Pompeo, con l’accusa di fungere da cavallo di Troia per il socio Qatar.

Tags: ,

Potrebbe interessarti