Emirates, accordo di codeshare con Latam

Nuova partnership di Emirates con Latam Airlines Brazil, che permetterà di coprire molte tratte nazionali in Brasile, offrendo più possibilità di scelta e facilitando i collegamenti per i suoi clienti.

I passeggeri di Emirates che voleranno da e per il Brasile avranno ora a disposizione 17 città appartenenti alla rete nazionale servita da Latam, coperte dall’accordo di codeshare, incluse Belo Horizonte, Brasilia e Foz do Iguaçu. I passeggeri che viaggiano con voli Emirates, da e per queste città, potranno raggiungere facilmente San Paolo e Rio de Janeiro dal loro hub di Dubai, che copre più di 150 destinazioni in tutto il mondo.

L’accordo offrirà ai passeggeri Emirates maggiori possibilità di scelta viaggiando per il Brasile con tempi di connessione ridotti verso le destinazioni del network, come Giappone, Australia e India, e molte altre.

“Investiamo costantemente nel miglioramento dell’offerta di servizi per i nostri clienti. Attraverso i nostri prodotti e i partner presenti in Brasile siamo felici di continuare a supportare il turismo inbound, sempre più in crescita, del Paese e le sue opportunità commerciali”, dice Adnam Kazim, divisional senior vice president Strategic planning, revenue optimization e aeropolitical affairs di Emirates.

Emirates offre ai suoi passeggeri più di 150 destinazioni, in 85 paesi, in tutto il mondo e serve due gateway in Brasile, con due tratte giornaliere, una da Dubai a San Paolo, operata dall’A380, e Rio de Janeiro, operata dal Boeing 777-200LR, recentemente rinnovato, dal primo giugno 2019. Inoltre, i passeggeri potranno volare per Buenos Aires e Santiago del Cile (dal 1° giugno 2019) a bordo del Boeing 777-200LR da Rio de Janeiro.

I passeggeri che viaggiano con Emirates possono prenotare uno stopover nella città di Dubai, che gli permetterà di rimanere nella città per alcuni giorni durante il loro viaggio verso più di 155 destinazioni. Visitare Dubai è molto più facile adesso, dal momento che i brasiliani non hanno bisogno di ottenere il visto prima di partire per gli Emirati Arabi Uniti, poiché quest’ultimo viene rilasciato all’arrivo, gratuitamente, per un massimo di 90 giorni.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti